cultnews

Cerca nel sito

Vai ai contenuti

arte

A Sassari a giugno la seconda edizione della manifestazione
ideata e curata dal collettivo aliment(e)azione

Street Art nei luoghi di confine

Giunge alla seconda edizione il progetto Street Art, opera d’arte pubblica totale che, attraverso il linguaggio della cosiddetta Arte di Strada, intende creare un bombardamento sensoriale sui cittadini. Bombardamento che si svilupperà con una serie di appuntamenti in diverse zone sensibili della città, scelte quest'anno in base al loro valore di "luoghi di confine".Ideato e curato dal collettivo aliment(e)azione, organizzato dall’associazione ACME, patrocinato e sostenuto dal Comune di Sassari, dalla Provincia di Sassari e da ERSU Sassari, il progetto si articola in diverse fasi e momenti. La prima fase sarà l’affissione, durante il mese di giugno, in dieci edifici della città di Sassari, dei dieci manifesti di dimensione 6x3 m, selezionati tra i partecipanti al Contest di Stickers, ovvero la gara di manifesti artistici, bandito a marzo. continua

A Sassari fino al 15 settembre
la mostra dello scultore francese di origini sarde
Itinéraire, alla scoperta
delle opere di Mauro Corda

Più che un omaggio che Sassari e la Sardegna fanno a Mauro Corda si può dire che la mostra Itinéraire, sia al contrario un regalo che lo scultore francese di origini sarde - padre di Illorai e madre di Anela, nato a Lourdes nel 1960, studi artistici iniziati a Reims, perfezionati all’Ecole des Beaux Arts di Parigi, città in cui ha scelto di fissare la sua residenza - tributa alle proprie radici. Un rovesciamento che non intende togliere merito alla amministrazione comunale che ha avuto la lungimiranza di volere e sostenere l'esposizione, ma sottolineare piuttosto la generosità dell'uomo e forse anche la necessità e il piacere di un ritorno a "casa", seppure temporaneo, per un artista ormai nel pieno della maturità creativa. continua

A Berchidda dal 26 maggio all'8 luglio
la personale dell'artista di Seulo

"Primavera al Laber"
con le opere di Tonino Casula

Due diversi appuntamenti sabato 26 maggio a Berchidda per la "Primavera al Laber", la rassegna di eventi culturali organizzata dall'associazione Time in Jazz nel Centro Laber, l'ex-caseificio in fase di riconversione in luogo stabile di promozione e produzione d'arte e cultura. Alle 21 si inaugura "Pensieri di pixel e oggetti volanti", la mostra personale di un decano dell'arte contemporanea in Sardegna, Tonino Casula, a cura di Giannella Demuro con la direzione tecnica di Gianni Melis. Si tratta di un'ampia antologica che racconta per la prima volta in modo esaustivo il percorso dell'artista, nato a Seulo nel 1931, attraverso un itinerario declinato interamente in chiave elettronica e digitale, riunendo le opere realizzate da Tonino Casula dagli anni Ottanta a oggi. continua

A Sassari fino al 13 giugno la tappa italiana del progetto
che riunisce 18 artisti che lavorano nella capitale tedesca
I'm a Berliner, tendenze
della pittura contemporanea in mostra

E' stata inaugurata lo scorso 13 aprile a Sassari presso l'ex Convento del Carmelo, e potrà essere visitata fino al prossimo 13 giugno, la mostra dal titolo "I'm a Berliner. Diciotto posizioni nella pittura a Berlino". Frutto di un progetto internazionale che coinvolge la Croazia, Israele e l’Italia, e istituzioni diverse, la tappa italiana della rassegna, promossa dalla Provincia di Sassari e sostenuta dalla Fondazione Banco di Sardegna, nasce dalla collaborazione tra il curatore Mark Gisbourne e Giuliana Altea del Dipartimento di Scienze umanistiche e sociali dell’Ateneo sassarese. continua

Fino al 25 maggio a Sassari la mostra dedicata
al grande pittore e incisore protagonista del '900 sardo
Il MUS'A celebra l'arte di Mario Delitala
di Alessio Onnis

Prosegue fino al 25 maggio al MUS’A di Sassari la mostra "Omaggio a Mario Delitala", curata dalla storica dell'arte Maria Paola Dettori e allestita in seguito a una recente e generosa donazione di 12 opere da parte degli eredi dell'artista. Mario Delitala (Orani 1887-Sassari 1990), è uno degli artisti più significativi del panorama sardo del '900. La mostra propone un'ampia selezione di opere, fra le quali, oltre ai dipinti, è presente un consistente numero di disegni e incisioni. Ne emerge un'articolata vicenda artistica inserita nel contesto storico e culturale del periodo che l'allestimento sottolinea con un corredo di pannelli provvisti di un testo esplicativo particolarmente puntuale e di facile comprensione. continua

Dal 14 febbraio al 31 marzo a Corte una collettiva
tra Sardegna, Corsica e Liguria sul tema dell'attesa
"E Lusine", tredici artisti
scrutano l'orizzonte

Si inaugura a Corte, presso il Frac, Fondo regionale d'arte contemporanea, martedì 14 febbraio “E Lusine”, mostra a cura di Sandra Solimano, Leonardo Boscani e Anne Alessandri, che riunisce 13 giovani artisti provenienti da Sardegna Liguria e Corsica. E lusine è un'espressione della lingua corsa non traducibile in italiano, “Si tratta – spiega Sandra Solimano - di quella particolare situazione, ben nota a chi vive sul mare, in cui le silenziose luci di fulmini lontani sulla linea dell’orizzonte, ci pongono in uno stato d’animo di attesa e di attenzione per qualcosa che potrebbe di li a poco deflagrare  vicino a noi, ma ugualmente potrebbe allontanarsi verso altri lidi”. continua


A Sassari fino al 18 febbraio la mostra che celebra
la lunga e prolifica attività dell'artista sassarese
Elio Pulli fra pittura, ceramica e intaglio

Inaugurata lo scorso 16 dicembre al Palazzo della Frumentaria a Sassari, prosegue fino al 18 febbraio la personale dell'artista sassarese Elio Pulli. In esposizione oltre ottanta terraglie dipinte sottovernice e lustro a terzo fuoco: vasi, grandi piatti e sculture (foto). "Le ceramiche di Elio Pulli - scrive la storica dell'arte Simona Campus - sono oggetti fatti per sedurre i sensi. Hanno forme fantasticate per destar meraviglia, colori fastosi e bagliori di lustri, iridescenze di metalli preziosi. Oggetti originati dall'incontro di alto artigianato e fervore creativo, virtuosismo tecnico e poetica dello stupore". Il progetto, realizzato dall'amministrazione comunale, vuole rendere omaggio alla lunga e prolifica attività dell'artista che continua la sua ricerca nell'ambito ceramico e pittorico. Fa da corollario all'esposizione una selezione di manufatti realizzati nella sua bottega: sedie intagliate, cassapanca e panca. a chiusura della mostra, grazie al contributo della Banca di Sassari, verrà presentato un piccolo catalogo a testimonianza dell'evento.

A Nuoro fino al 30 aprile una mostra ripercorre le fasi creative
del poliedrico artista sassarese a 110 anni dalla nascita
Alla scoperta del mondo magico
di Eugenio Tavolara

Un'idea di Sardegna autentica e unica nella sua cultura, ma aperta al dialogo e alla modernità, una rappresentazione inedita, modellata tra tradizione e originalità, con la firma di un autore che a pieno titolo può essere definito "inventore" dell'artigianato sardo moderno e fautore di un'immagine innovativa dell'Isola al crocevia fra radici locali e cultura internazionale. Le opere di Eugenio Tavolara sono l'esaltazione, allo stesso tempo, delle decorazioni dell'artigianato tradizionale e delle produzioni artistiche attuali con disegni e forme originali. A 110 anni dalla sua nascita, la mostra dal titolo "Il mondo magico", ideata e promossa dall'assessorato regionale del Turismo, Artigianato e Commercio, con la supervisione tecnico - scientifica di Giuliana Altea e Antonella Camarda e il coordinamento degli allestimenti di Antonello Cuccu, celebra l'opera e la visione del mondo dell'artista sassarese. continua

A Cagliari dal 22 dicembre al 15 gennaio la mostra
Tra Figurativo, Astratto e Nuova Figurazione
Un secolo di arte italiana
attraverso i "minori"

Giovedì 22 dicembre, alle 18, inaugura a Cagliari, presso il Museo dell’Arciconfraternita dei Genovesi di via Gemelli n.2, la mostra “Tra Figurativo, Astratto e Nuova Figurazione”. L’esposizione, che sarà visitabile con ingresso libero sino al 31 gennaio, tutti i giorni dalle 18:00 alle 20.30, ripercorre alcune tappe importanti della pittura italiana del ‘900, coinvolgendo artisti ormai riconosciuti a livello internazionale, alcuni storicizzati. Altri, anche se considerati giovani, già calcano le scene internazionali da diverso tempo con grandi riconoscimenti di pubblico e critica. L’importanza della mostra, oltre che per il valore intrinseco d’ogni singola opera, è dato dalla possibilità di poter ripercorrere un secolo di storia dell’arte italiana, non attraverso i nomi più celebri: Boccioni, De Chirico, Carrà, Sironi, Afro, Burri, Fontana, ma attraverso artisti che in un certo qual modo sono oscurati dalla fama dei grandi, anche se di pari livello qualitativo e comunicativo. continua

A Cagliari dal 25 novembre al 30 dicembre
in mostra le opere dei due grandi artisti sardi del '900

Nivola e Fancello
L'amicizia, l'arte, il destino

di Maria Paola Dettori

Si inaugura venerdì 25 novembre, alle 19, a Cagliari presso la Galleria Capitol, in piazza del Carmine 14, la mostra "Costantino Nivola / Salvatore Fancello. Opere". L'esposizione è dedicata ai due grandi artisti sardi del '900 connotati da scelte artistiche e vite differenti, legati però da un’amicizia e un esordio condiviso: insieme si formano all’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche (ISIA) di Monza, per conseguire l’uno il diploma di Maestro d’arte per la sezione ceramica, seguendo l’altro dapprima pittura, poi grafica pubblicitaria. È proprio sul versante della grafica che si stringe l’intesa tra i due artisti sardi, quasi coetanei - Nivola è del 1911, Fancello del ’16 -, provenienti da realtà simili, ma con alle spalle esperienze diverse. continua


Nell'Oristanese dal 3 al 17 dicembre la terza edizione
della rassegna internazionale dedicata ai giovani creativi

Tendenze di un futuro globale

Taglio del nastro per la terza edizione di Global Futur - Incontri contemporanei tra le arti, la vetrina per giovani generazioni di creativi provenienti, quest’anno, da Italia, Spagna, Serbia, Romania e Stati Uniti e protagonisti fino al 17 dicembre di un cartellone di eventi dislocati in provincia di Oristano, tra Ghilarza, Santu Lussurgiu e Bauladu. Come da tradizione, il festival ideato dall’associazione culturale Quercus prende avvio dalle arti visive, con l’inaugurazione il 3 dicembre alle 18 nello Spazio Agorà Multimediale (in Piazza San Palmerio) a Ghilarza di “Allunaggio morbido”. Il percorso espositivo, visitabile fino all’11 dicembre (tutti i giorni dalle 17 alle 20), presenta una quarantina di opere tra dipinti, sculture, ceramiche, disegni, fotografie e installazioni multimediali, realizzate da otto giovani artisti italiani e stranieri e organizzate dalla scenografa serba Olga Djurdjevic (nella foto) in modo da essere vissute come un’unica esperienza sensoriale ed emotiva, intorno al fil rouge de “L’identità mutante”. Tra le presenze di “Allunaggio morbido” c’è Blu, uno tra i più affermati writers italiani, in mostra con due suoi video continua

A Sassari dal 18 novembre al 4 dicembre
la mostra dell'artista

Le opere "Tascabili" di Igino Panzino

Si inaugura venerdì 18 novembre alle 18.30 alla libreria Mondadori di Sassari la mostra di Igino Panzino dal titolo “Tascabili” ultime operette. La mostra durerà fino al 4 dicembre. L'artista sassarese torna dunque con una serie di nuove opere dal particolare formato: "Gli ultimi lavori di Igino Panzino - scrive Mariolina Cosseddu nel suo testo critico - nascono da un'antica abilità manuale e, insieme, da un pensiero nuovo che riveste gli orizzonti della sua ricerca di libera immaginazione e ambigua modalità mimetica. Le forme di foglie, alberi, animali che popolano questo recente contesto si offrono in piccolo formato e in strutture tridimensionali simili a scatole magiche che racchiudono esemplari mitologici o in via di estinzione". continua


Inaugurata a Sassari l'esposizione “La Pietra e gli Eroi”
I giganti di Mont’e Prama in mostra

Inaugurata a Sassari nel centro di Conservazione e Restauro dei Beni Culturali di Li Punti, l’esposizione “La Pietra e gli Eroi” , dedicata alle sculture restaurate di Mont’e Prama, la più antica testimonianza di statue in pietra del Mediterraneo occidentale,. La mostra sarà visitabile su prenotazione dal 23 novembre sino alla fine di dicembre. Alla cerimonia di inaugurazione dell’esposizione hanno preso parte l’assessore regionale Sergio Milia, il sovrintendente dei Beni archeologici Bruno Massabò, Maria Assunta Lorrai, direttore regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Sardegna, il sindaco di Sassari Gianfranco Ganau, la presidente della Provincia di Sassari Alessandra Giudici, il sindaco di Cabras Cristiano Carrus e il soprintendente per i beni archeologici di Cagliari e Oristano, Marco Minoja. Il direttore regionale per i Beni Culturali Maria Assunta Lorrai, ha annunciato che a breve sarà firmato a Villa Devoto, il Protocollo d’intesa per la definizione dei programmi di valorizzazione del complesso scultoreo e del sito archeologico di Mont’e Prama, con il presidente Cappellacci, impossibilitato a prendere parte all’inaugurazione. (22 novembre 2011, nella foto particolare del volto di una delle statue)

A Sassari dall'11 novembre al 3 dicembre in mostra
le opere dei vincitori del Premio Marco Magnani 2011
Sei giovani artisti
alla ricerca dello stupore

E' “Lo Stupore” il tema dell'ottava edizione del Premio Marco Magnani dedicata quest'anno ai giovani artisti. Stupore inteso come scoperta della realtà e come capacità di meravigliarsi in una società e in un'epoca in cui sembra invece prevalere l'assuefazione a ogni sorta di immagine e di evento, anche il più sconvolgente. Stupore, secondo una più precisa e articolata definizione degli stessi organizzatori del Premio, "come fonte e ragione della conoscenza nel guardare il mondo e le immagini che in questo mondo si producono e riproducono". Un tema appasionante e ricco di spunti per i sei giovani artisti vincitori del premio che hanno trascorso un periodo di residenza nella provincia di Sassari durante il quale si sono confrontati con il territorio e prodotto le loro opere, ora esposte nella mostra che si inaugura venerdì 11 novembre alle 18,30 nelle sale del Palazzo della Frumentaria, in via delle Muraglie a Sassari, e che potrà essere visitata fino al 3 dicembre. continua


A Cagliari dal 14 settembre
la mostra interattiva "Troppe chiacchiere"
Gli innesti urbani di Giorgia Atzeni

Dopo la pausa estiva, il 14 settembre riapre Meme, in Via Mameli 78, a Cagliari, spazio di "arte contemporanea e prossima". A inaugurare la nuova sragione espositiva è la mostra interattiva "Troppe chiacchiere", un progetto di Giorgia Atzeni, una wunderkammer ricca di personaggi, oggetti e baloons parlanti, tutti rigorosamente di cartone dipinto. L'idea si ricollega, si sviluppa e contribuisce al recentissimo progetto "Innestare" dell'artista Cecilia Viganò, nato durante il cantiere creativo "Milano e Oltre, creatività giovanile verso nuove ecologie urbane" curato da Connecting Cultures in un quartiere periferico milanese. continua


Dal 7 ottobre a Sassari la personale dell'artista Renato Fancellu
"Ripasso", pulcini alla lavagna

Verrà inaugurata venerdì 7 ottobre alle 18, nella Sala Duce di Palazzo Ducale a Sassari, dall'assessore alle Culture Dolores Lai, “Ripasso” la mostra dell'artista Renato Fancellu. Al centro della personale 32 opere in cui il pittore sassarese segna una nuova tappa del suo percorso artistico pluridecennale. Protagonista una serie di pulcini i quali, come alunni diligenti, si esercitano a scrivere su una classica lavagna scolastica. Attraverso i piccoli pennuti l'artista esprime, con ironia e leggerezza, le sue posizioni riguardo a un insieme di temi di carattere filosofico, politico e sociale. A volte si tratta di citazioni tratte da opere di autori come Oscar Wilde e Lawrence Ferlinghetti, altre volte di frasi che l'artista formula direttamente, richiamandosi all'attualità e alla sua visione del mondo. continua

A Cagliari dal 4 al 24 novembre la mostra collettiva
"Into the wild", l'arte indaga
il rapporto fra uomo e natura

S'intitola "Into the wild" la mostra collettiva di arte contemporanea che verrà inaugurata il 4 novembre alle 18.30 al Meme, in via Mameli, 78 a Cagliari. L'esposizione, a cura di Roberta Vanali, vede la partecipazione degli artisti Silvia Argiolas, Nicola Caredda, Cane Celeste, Stefano Cozzolino, Gavino Ganau, Silvia Mei, Nicola Mette, Gianni Nieddu, Alessio Onnis, Pastorello, Paolo Pibi, Giuliano Sale, Daniele Serra. Come sottolinea la curatrice, la mostra vuole essere "un confronto fra artisti con differenti background che attraverso il medium della pittura riflettono sul rapporto tra l'uomo e la natura in un'epoca, come quella contemporanea, in cui la riscoperta di un equilibrio tra umanità e natura diventa emergenza nel tentativo di evitare processi irreversibili". La mostra potrà essere visitata fino al 24 novembre.

Dall'11 giugno al 27 novembre il Masedu di Sassari
ospita le opere selezionate per il padiglione regionale
della 54a Esposizione Internazionale d'Arte di Venezia

Inaugurata la Biennale Sardegna
fra entusiasmi e polemiche

L'evento più atteso della primavera artistica della Sardegna si consuma nella serata del 10 giugno a Sassari dove alle 18.30, come da programma, si aprono le porte del Museo d'arte contemporanea Masedu. Dopo sei anni di oblio, l'importante struttura restituisce i suoi ampi e suggestivi spazi - 3600 metri quadri - alla città per l'inaugurazione della Biennale Sardegna. Un doppio evento che vede protagonisti i rappresentanti istituzionali della Regione, della Provincia di Sassari e non ultimo Vittorio Sgarbi, direttore del Padiglione Italia alla 54esima Esposizione d'Arte Internazionale della Biennale di Venezia. continua

Artisti cult / Mario Pischedda
Dissipazioni e deliri digitali
di un classico contemporaneo

Fenomenologia di Mario Pischedda, artista singolare, eccentrico, eclettico; sostanzialmente indefinibile nel suo percorrere sentieri inesplorati dell'arte. Pixel, questo lo pseudonimo di Pischedda nei tempi remoti della sua collaborazione alla rivista Frigidaire, è infatti dedito a svariate forme espressive che vanno dalla fotografia alla poesia passando per i video e le performance più provocatorie. In un flusso ininterrotto di parole e immagini che va a confluire in primo luogo nel suo blog. Il mariopischeddainmovement, caleidoscopico rullo che gira ininterrottamente e vorticosamente proponendo estratti e concentrati di realtà: scatti fotografici, monologhi e dialoghi con e degli amici, frasi colte per strada o pescate su internet, poesie sue (le spampoetries) e di altri, interviste a personaggi più o meno noti del panorama artistico e della comunicazione. continua oppure vai alla fotogalleria


Presentato a Sassari il progetto di restauro
dell'opera di Ubaldo Badas
Il Padiglione dell'Artigianato
sarà il Museo Tavolara
per l'artigianato e il design

Si ispira all' architettura organica di Frank Lloyd Wright ed è uno degli esempi più belli di architettura del '900 realizzato in Sardegna. Anzi, a detta di un esperto, Giovanni Antonio Mura, uno degli ingegneri che ne dirigeranno i lavori di restauro, è senza dubbio il più bello e il più significativo. E' il Padiglione dell’Artigianato di Sassari, destinato ad accogliere il Museo Tavolara per l’artigianato. Il progetto di ristrutturazione, finanziato con 3 milioni e mezzo di euro, è stato realizzato dallo studio di architettura Cenami, Simonetti, Ticca mentre i lavori sono stati assegnati alla società sassarese AT & T Costruzioni Generali. Il progetto è stato presentato questa mattina nella grande Sala mostre dello stesso Padiglione dall’assessore regionale ai Beni Culturali, Sergio Milia, dal sindaco di Sassari, Gianfranco Ganau, dall'assessore comunale alle Culture Dolores Lai, dai progettisti e dai costruttori. continua


A Cagliari fino al 20 marzo la mostra "Generazioni Glocal -
itinerari artistici dagli anni Ottanta al Duemiladieci in Sardegna"
Trent'anni di arte visiva
tra locale e globale

Generazioni Glocal - itinerari artistici dagli anni Ottanta al Duemiladieci in Sardegna. E' il titolo scelto per la mostra allestita all’Exmà centro comunale da’arte e cultura dal 3 febbraio al 20 marzo a Cagliari. Titolo che segnala il desiderio di avviare una riflessione sugli ultimi trent’anni di arte nell’isola. Il progetto ideato da Lorena Carboni, poetessa e autrice radiofonica, organizzatrice del festival Traghetti di Poesia a Cagliari, non vuol essere un’esplorazione a 360 gradi sul fermento artistico in Sardegna ma una sorta di viaggio attraverso le opere di 35 artisti che dall’Isola si sono mossi, fisicamente o solo idealmente, per andare incontro al mondo e alla società in rapida evoluzione. continua oppure vai alla fotogalleria

A Cagliari dal 4 al 31 marzo una rassegna di writers
La Street Art invade il Palazzo Regio

Per la prima volta, dal 4 al 31 marzo, writers sardi appartenenti a correnti diverse e con molte esperienze, anche sul territorio nazionale, si riuniranno a Cagliari per dare vita ad una mostra dal titolo “Street Art a Cagliari, dalla Strada a Palazzo Regio“.Promossa dalla Provincia di Cagliari e curata da Giacomo Pisano, la mostra sarà ospitata in una cornice del tutto inaspettata per una forma artistica che, raffigurandosi quasi sempre lungo le strade, si rivolge solitamente ad un pubblico ben maggiore rispetto a quello che attraversa un tradizionale luogo d’arte. Una cornice inusuale, dunque, quella prescelta per questo evento:i l’edificio storico-monumentale di Palazzo Regio. Qui si darà vita ad un’idea ambiziosa: portare i colori, le forme, i linguaggi e i contenuti propri della Street art in un palazzo storico, proponendo così una comunicazione nuova e slegata dal contesto di appartenenza e forse proprio per questo riconoscendogli l’innegabile valore d‘opera d'arte. continua


Presentate le opere donate
dalla vedova dell'artista al Mus'a di Sassari

Carlo Battaglia,
l'ineluttabile modalità del visibile

Sassari si arricchisce delle opere di Carlo Battaglia, sardo di nascita ma dalla biografia artistica internazionale. Dieci dipinti di grandi dimensioni che la vedova di Battaglia, Carla Panicali di Montalto, gallerista di successo a Roma e a New York e per quarantacinque anni, fino alla morte dell'artista avvenuta nel 2005, sempre al suo fianco, ha voluto donare alla Pinacoteca Mus’a al Canopoleno. Dove lo scorso 24 settembre in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio i dipinti sono stati ufficialmente presentati dal Soprintendente per i Beni Culturali delle Province di Sassari e Nuoro Gabriele Tola, dalla storica dell'arte Maria Paola Dettori, che come funzionario della Soprintendenza ha seguito l'iter per l'acquisizione delle opere e ne ha curato l'esposizione, dalla stessa Panicali di Montalto e da Simone Pallotta, critico ufficiale dell'opera di Carlo Battaglia. continua


Fino al 30 aprile in mostra alla gallleria Il Portico di Nuoro
Ironici e visionari,
ecco i Pulcini di Renato Fancellu

Sono appena usciti dall'uovo ma sono già filosofi e poeti, ironici e visionari, scrivono e disegnano sulla lavagna della vita la loro weltanschauung, mettendo becco sull'attualità come sulle grandi questioni dell'esistenza. Sono i “Pulcini” di Renato Fancellu il quale ha scelto per la loro prima sortita ufficiale la galleria Il Portico di Nuoro (piazza del Popolo, 1) dove, fino al 30 aprile, è in corso la doppia personale dell'artista sassarese e del collega tempiese Tino Luciano, intitolata “L'onirico e l'ironico”. continua

Verrà presentato a Cagliari il 18 marzo
Generazioni Glocal
arriva il catalogo della mostra

A pochi giorni dalla chiusura la mostra Generazioni Glocal ha il suo catalogo. Pubblicato dalla Soter editrice, specializzata in libri d’arte e sulla cultura sarda, il catalogo distribuito gratuitamente dalla Provincia di Cagliari, arriva a suggellare il percorso di “Generazioni Glocal - Itinerari artistici dagli anni Ottanta al Duemiladieci in Sardegna” avviato appunto con le 35 opere a parete, esposte dal 3 febbraio al 20 marzo 2011 all’Exmà centro comunale d’arte e cultura di Via San Lucifero a Cagliari. Le 120 pagine del catalogo con i testi Sonia Borsato racchiudono il tentativo di eseguire una prima mappatura seppure parziale, del fermento artistico nell’isola. Infatti il volume, così come l’esposizione all’Exmà prima, non ha la pretesa di coprire la completa panoramica di trent’anni d’arte in Sardegna e ancora meno vuole storicizzare formalmente i tre decenni presi in esame. continua

Prorogata al 30 dicembre la mostra di Fabio Buonanno
Svincol'arti in un mondo irradiato

Un "live act" eseguito da Fabio Buonanno in collaborazione con Nazzareno Miconi e Fabrizio Frisan ha inaugurato lo scorso 19 novembre all'Hostel Marina di Cagliari la mostra di Fabio Buonanno “Svincol'arti. Travelling...above the events” ovvero “Viaggiare al di sopra degli eventi, per un mondo irradiato”. Mostra con la quale l'artista presenta il risultato di un anno di ricerca in cui ha mirato a descrivere ciò che definisce "un mondo irradiato, destinato alla trasformazione". Uomini a cui sono stati sottratti i sensi percettivi, che compiono azioni e incoscienti scimmiottano l'umano. Piante radiattive che crescono ordinate senza mai fiorire rigogliose, ferme e statuarie nella loro sproporzione. Api verdi che volano senza meta in un cielo di texture esagonali, api senza più uno scopo, senza nessun istinto di sopravvivenza. continua

A Cagliari il 29 luglio l'inaugurazione
del Museo Regionale Etnografico con la Collezione Cocco
Duemila oggetti
della tradizione sarda in mostra

A sessant’anni di distanza dalla concessione alla Regione Sardegna dello spazio espositivo nella Cittadella dei Musei, a Cagliari, si inaugura il 29 luglio, alle 19, alla presenza del ministro della Cultura Sandro Bondi, il Museo Etnografico Regionale con la Collezione Luigi Cocco. Il padiglione, inserito all’interno del complesso museale di Piazza Arsenale, la cui sistemazione ha richiesto per parecchi anni interventi di adeguamento, accoglierà quasi 2.000 oggetti acquistati nel 1954 dalla Regione Sardegna dal magistrato di Villasor, Luigi Cocco, e finora custoditi dall’amministrazione regionale in attesa del loro allestimento, curato dall’Istituto Superiore Regionale Etnografico. continua

Un sito da non perdere per tutti gli appassionati d'arte isolana
Artisti di Sardegna a portata di mouse

Si chiama Artisti di Sardegna il portale ideato, realizzato e curato da Roberto Satta, grafico editoriale specializzato nella produzione di cataloghi d’arte di alta qualità, docente all’Accademia di Belle Arti di Sassari e creatore di siti web con la passione per la pittura e le arti figurative. Un sito dunque che non a caso appare ben curato nella forma e nei contenuti. Nato nel 2007, Artisti di Sardegna rappresenta ormai un punto di riferimento sul web per addetti ai lavori (artisti, grafici, editori, curatori di mostre, etc.) nonché per i “semplici” appassionati d'arte. Oltre alle schede dedicate ai singoli artisti sardi del passato e del presente, suddivisi per sezioni (pittura, scultura, incisione, fotografia, musica, teatro) e corredate da immagini delle opere riprodotte ad altissima qualità, il portale offre anche segnalazioni e recensioni sulle mostre in corso nell'isola e su eventi legati al mondo dell'arte. Come l'ultima in ordine cronologico, sulla mostra intitolata Mui Muscas, in programma a Cala Reale sull'Isola dell'Asinara dal 1 al 15 agosto, evento nato da un progetto di Giuseppe Uzzanu e Giovanni Sanna e a cura di Antonio Bisaccia in cui 9 artisti esporranno le loro opere. (24 luglio 2010)

La Little Room Gallery diretta da Roberta Vanali
Una galleria d'arte contemporanea
apre i battenti sul web

Promuovere la giovane arte italiana tramite il web con un occhio di riguardo alla Sardegna attraverso opere pittoriche, scultoree e fotografiche ma anche disegni, multipli e incisioni, rigorosamente di piccole dimensioni: è la prerogativa di Little Room Gallery che mira a proporre opere di alta qualità a prezzi assolutamente contenuti. La consulenza della galleria è affidata alla professionalità della critica d'arte Roberta Vanali che ha selezionato gli artisti e che curerà gli eventuali progetti promossi dalla galleria. Dal 24 maggio la Little Room Gallery, sarà dunque in rete con opere di: Silvia Argiolas; Alice Attanasio; Luigi Bove; Giusy Calia; Marco Carli Rossi; Michel Chevalier; Stefano Cozzolino; Vanni Cuoghi; Emanuela De Notariis; Elisa Desortes; Elisabetta Falqui; Gavino Ganau; Daniele Giunta; Eloisa Gobbo; Monica Lugas; Alberto Marci; Silvia Mei; Nicola Mette; Lorenzo Oggiano; Alessio Onnis (qui sopra una sua opera); Cristina Pancini; Pastorello; Enrico Piras; Francesco Podda; Andrea Portas; Elena Rapa; Giuliano Sale; Daniele Serra; Siva; Jonathan Solla.


Dal 20 ottobre al 3 novembre a Milano
in mostra le opere dell'artista
Le dissipazioni fotografiche
di Mario Pischedda

672 immagini inviate dall'artista Mario Pischedda via mail a Eugenio Alberti Schatz nell'arco esatto di un anno, dal 10 dicembre 2008 al 10 dicembre 2009: ritratti, fotomontaggi, paesaggi, dettagli, appunti, invenzioni strabilianti. Il risultato di questa insolita corrispondenza elettronica a senso unico fra l'artista e il critico sarà al centro della mostra che dal 20 ottobre al 3 novembre si terrà alla Galleria Quintocortile, viale Bligny 42, a Milano. L'esposizione dal titolo "Dissipatio M.P", organizzata dalla Galleria Quintocortile e dalla Shake Edizioni, a cura di Donatella Airoldi e Eugenio Alberti Schatz, si potrà visitare dal martedì al venerdì dalle 17 alle 19. L'inaugurazione è fissata per mercoledì 20 ottobre alle ore 18. continua


Lo scorso 13 luglio a Sassari la mostra - performance
dell'artista Mario Pischedda
Rassegnati all'effimero ma non troppo

Una società zeppa di restrizioni, una stampa imbavagliata che dice solo quello che le fa comodo, serie difficoltà per gli artisti a reperire spazi dove esprimersi liberamente e dove conquistare visibilità.Non è andato per il sottile Mario Pischedda, eccentrica figura di artista, lo scorso 13 luglio, nel sollevare questioni e dibattiti intorno all'odierna funzione dell'arte e della comunicazione. Il tutto nel corso della sua mostra - evento - perfomance dal titolo “Rassegnamoci all'effimero”. Un evento dal sapore provocatorio già dal luogo del suo svolgimento, quella ex questura di Sassari dei cui locali, dallo scorso 26 maggio, è in corso l'occupazione da parte di gruppi e collettivi di artisti, nonché di singoli accorsi da ogni angolo della Sardegna e del resto d'Italia. continua


Collocate a S. Teresa Gallura le opere dell'artista di San Sperate
La storia del tempo
nelle sculture di Sciola


di Fausto Ligios

“La storia della nostra cultura è scritta dentro la pietra e rimarrà nel tempo incisa nella nostra memoria”. Così Pinuccio Sciola (nella foto di Fausto Ligios) ha voluto contribuire alla giovane storia di Santa Teresa Gallura con l'opera “La storia del tempo” che la Provincia di Olbia Tempio gli ha commissionato due anni fa in occasione del bicentenario dalla fondazione dalla cittadina gallurese.Quindici sculture in basalto disposte sapientemente dal maestro come reperti archeologici vitali e parlanti, come memoria universale del mondo, nei quali non si può non notare la mano di questo straordinario artista di San Sperate che contiuna a regalare opere impregnate di una sardità più unica che rara. continua

Studiosi a raccolta per un primo parere
sull'attribuzione dell'opera ritrovata in Germania
Presentato il trittico del '500 sardo
scoperto da un antiquario di Cagliari

Una scoperta che ha avuto vasta eco sulla stampa isolana e destato grande interesse nel mondo degli storici dell'arte sarda. E' quella fatta da Dante Crobu, antiquario e titolare a Cagliari della Galleria Capitol, il quale, su segnalazione di una collezionista sarda, ha individuato e riportato in Sardegna quello che anche a detta di altri esperti sembra essere un trittico devozionale realizzato nell'isola e databile intorno alla seconda metà del '500. L'opera era stata messa in vendita in Germania, come trittico di artista catalano del XVI secolo. continua

Dal 22 giugno al 12 luglio a Cagliari
la mostra antologica dello scultore di Tertenia
Albino Manca, artista sardo
tra il mito di Roma e il sogno americano

“Un sardo illustre che ha saputo guardare oltre i confini dell’isola, portando la Sardegna in America e affermandosi come una delle figure più rappresentative del panorama culturale contemporaneo”. Così l’assessore dei Beni culturali Maria Lucia Baire ha presentato la mostra antologica “Albino Manca. L’officina di uno scultore dal mito di Roma al sogno americano”, promossa dall’assessorato dei Beni culturali della Regione Sardegna in collaborazione con il Comune di Tertenia, il Comando Legione Carabinieri Sardegna e la Fasi – Federazione delle associazioni sarde in Italia. L’esposizione, in programma dal 22 giugno al 12 luglio nella sala polifunzionale del Palazzo della Legione dei Carabinieri Sardegna, a Cagliari, ripercorre l’intero cammino artistico dello scultore sardo Albino Manca (Tertenia 1898 - New York 1976). continua

A Sassari alla galleria D&D la personale dell'artista
Gli inquieti paesaggi di Alfredo Tanchis

E' stata inaugurata lo scorso 27 maggio presso la galleria D&D di Piermichele Denti a Sassari (viale Dante 40/a), la personale di Alfredo Tanchis dal titolo "Paesaggi, Inquilini, Addii e Altre Visioni". Di AlfredoTanchis, che è venuto allo scoperto già cinquantenne, ha scritto anche Vittorio Sgarbi, in occasione del Premio Arciere 2009 di Sant’Antioco, sottolineando che è un artista giovane poiché in arte l’anagrafe non conta: “La sua formazione artistica avviene nel laboratorio di restauro d'arte del fratello. Comincia ad avvicinarsi alla pittura informale, che meglio di ogni altra espressione d'arte gli permette di rivelare una poetica personale originale". continua


Alla Galleria Capitol di Cagliari la personale di Nicola Caredda
Le mistiche visioni di un moderno Bosch

E' stata inaugurata lo scorso 7 maggio, presso la Galleria d'Arte Capitol in Piazza del Carmine, 14 a Cagliari, "PGR" la personale di Nicola Caredda. Figura emergente del panorama del'arte contemporanea sarda, Caredda è nato a Cagliari nel 1981. La mostra propone circa 40 dipinti dell'artista e vuole offrire una panoramica della sua produzione dagli esordi a oggi. Nelle sue opere compaiono bambine dalla testa fasciata, trofei di animali, ex voto, oggetti sospesi fra reale e surreale, tra fisica e metafisica che raccontano di una realtà frutto di una visione tutta interiore e soggettiva. continua

A Sassari fino al 14 maggio la mostra Tibet, Mistero e Luce
Sulla via dell'illuminazione

Non capita tutti i giorni, almeno in Occidente, di assistere a una cerimonia di distruzione di un mandala. Men che meno a Sassari, dove invece lo scorso 28 marzo, in occasione della mostra "Tibet, Mistero e Luce" in corso fino al 14 maggio al Mus'a in piazza Santa Caterina, due monaci buddisti, dopo avere pazientemente composto nei giorni precedenti il simbolico disegno con sabbie colorate, come previsto dal rito tibetano, hanno proceduto alla sua distruzione a significare e ricordare l'impermanenza del mondo fenomenico. La cerimonia ha richiamato un certo numero di appassionati e curiosi della cultura tibetana che hanno seguito in religioso silenzio, è il caso di dirlo, le varie fasi del rito, avvenuto peraltro sotto una pioggia di flash. E alla fine si sono assiepati intorno ai monaci che hanno loro distribuito la sabbia del mandala distrutto. continua

A Sassari fino al 26 aprile la mostra antologica
Vincenzo Manca, attraverso il tempo
fra arte etica e nuova ricerca

Un'intera vita dedicata alla cultura e all'arte quella di Vincenzo Manca (Ozieri, 1916), intellettuale e pittore, che all'impegno politico, all'attività di pubblicista e all'insegnamento, ha sempre affiancato la pittura. Attraversando gran parte del Novecento e approdando a questo primo scorcio di secolo senza mai abbandonare il suo percorso artistico. Un percorso lungo e articolato, fatto di svolte e di pause, sempre però condotto sul filo di una ricerca rigorosa, durante il quale non sono mancate le mostre collettive e personali accompagnate dall'apprezzamento di pubblico e critica. Un percorso che solo ora, con la mostra antologica in corso al Palazzo della Frumentaria di Sassari fino al 26 aprile, è possibile valutare in tutte le sue articolazioni ed esiti.. continua

Home Page | arte | letteratura | spettacolo | fotografia | fotogalleria | costume e società | ambiente | agenda | contatti | archivio | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu