cultnews

Cerca nel sito

Vai ai contenuti

letteratura

In libreria il nuovo romanzo dello scrittore e giornalista Ottavio Olita
Il faro degli inganni, passioni e intrighi tinti di giallo

Si intitola "Il faro degli inganni", il nuovo libro di Ottavio Olita (EDES Editore, 2012, 320 pp., € 18). Questa volta Olita si è cimentato con il romanzo, con forti tinte di giallo. Avidità e bramosia di possesso snaturano la vita di un piccolo imprenditore, Michele Corda, che, distrutto dal dolore per la perdita dell'unica figlioletta, si trasforma in usuraio e si arricchisce sulla pelle dei malati del gioco d'azzardo.La moglie, Rosaria Salaris, non ne sa nulla. Lo scopre solo sette anni dopo il ritrovamento del cadavere del marito in una discarica. Inutili indagini e processi per risalire ai responsabili del delitto, Rosaria viene spinta a continuare ad impegnarsi nella ricerca della verità da una serie di lettere anonime e da un testamento con il quale il marito le lascia in eredità un faro trasformato in lussuoso albergo sulla costa nord orientale sarda. continua

Libri cult / "Sardignolo"
di Alberto Mario DeLogu

L'isola e l'ospitalità kabuki
in un libro sardo anzi sardonico

C'è un libro di un autore sardo, pubblicato da un editore sardo, che ogni sardo dovrebbe leggere. Si intitola Sardignolo e lo ha scritto Alberto Mario Delogu anzi DeLogu, come usa firmarsi, sassarese che vive e lavora a Montreal in Canada, di formazione agronomo ed economista, broker di professione ma anche scrittore e giornalista. Pubblicato ne 2010 da Angelica Editore nella collana Sola Andata, il libro è stato ampiamente recensito e presentato ma forse non si è ancora diffuso quanto meriterebbe la sua notevole prosa attraversata da un ricca e fertile vena satirica. continua


Successo per l'ultimo appuntamento de "La Forza delle Parole"
L'Italia contemporanea
in 50 anni di musica leggera

Teatro Civico stracolmo per l'ultimo appuntamento della rassegna "La Forza delle Parole" a cura della Associazione Culturale Materia Grigia. Sul palco il sociologo e critico musicale Luigi Manconi ha presentato con Valentina Brinis il suo ultimo libro dal titolo "La musica è leggera" (il Saggiatore 2012). Il racconto di parole e suoni ripercorre dal 1960 a oggi la storia dell'Italia contemporanea attraverso la musica leggera in una biografia scanzonata e drammatica, movimentata e appassionata. L'incontro è stato introdotto dalla scrittrice Bianca Pitzorno ed arricchito dagli interventi musicali di Ricky Gianco e i Bertas. Lo storico gruppo sassarese ha dato il via alla serata tra gli applausi del pubblico con una ricca scaletta che ha messo insieme alcuni dei brani più amati del repertorio tra questi :"Fatalità", "Dondolo", "Barbara Ann" dei Beach Boys. La serata si è quindi dipanata attraverso i ricordi raccolti nel libro di Manconi e rievocati dall'autore e da Bianca Pitzorno. In conclusione l'abbraccio caloroso del pubblico ha accolto l'esibizione di Ricky Gianco che ha presentato i suoi brani più attesi : "Un amore", "Pugni chiusi", "Ora sei rimasta sola", "Il vento dell'est".


A Cagliari il 17 aprile
presentazione del romanzo
"Le rivoluzioni vanno
sempre storte"
Il nuovo libro di Marrocu
solo in edizione digitale

Martedì 17 aprile alle 19 nella sede di Asibiri, in via S.Saturnino 7 a Cagliari verrà presentato Le rivoluzioni vanno sempre storte (ed. Sugaman) il nuovo romanzo, solo in edizione digitale, di Luciano Marrocu, con la presentazione e le letture di Paolo Nori nelle vesti di editore e l'introduzione di Giovanni Maria Bellu. L'occasione è tra le prime in Italia che sperimenta la presentazione di un libro in edizione solo digitale. Se è vero che il libro tradizionale è destinato a non scomparire è altrettanto evidente come i prodotti editoriali digitali guadagneranno fette di mercato sempre più ampie. I supporti tecnologici come pc, tablet, e reader, smartphone si propongono in alternativa o in aggiunta rispetto ai metodi di lettura tradizionale arricchendo di fatto l'offerta di letteratura e le opportunità di lettura. In occasione della presentazione il romanzo sarà in vendita al prezzo di € 3,90 con la personalizzazione in riferimento all'acquirente e all'appuntamento specifico; inoltre chi acquista riceverà in omaggio il libro (di carta) che si intitola "Questo non è un ebook. 5 + 1 lezioni semiserie sui libri digitali" di Alessandro Bonino.

A Sassari dal 15 marzo
il nuovo servizio sperimentale
Alla Biblioteca Comunale al via
la rivoluzione e-book

Con 250 titoli e 22 e reader disponibili la Biblioteca Comunale di Sassari promuove l’utilizzo del libro in formato digitale. Il nuovo servizio è stato presentato lo scorso 14 marzo dal sindaco Gianfranco Ganau, dall'assessore alle Culture Dolores Lai e dalla direttrice della biblioteca Cristina Cugia. Da oggi in via sperimentale è possibile prendere in prestito i libri digitali, ovvero gli e-book, e i dispositivi di lettura (gli e-book reader). Per ora gli utenti potranno prendere in prestito gratuitamente e per un massimo di 30 giorni i 22 e-book reader messi a disposizione a scelta fra i sei modelli individuati. continua

A Cagliari il 19 gennaio
presentazione del libro
di Carlo Porcedda e Maddalena Brunetti
"Lo sa il vento", inchiesta
sugli inferni della Sardegna

Giovedì 19 gennaio alle 19 al Manàmanà di piazza Savoia a Cagliari, verrà presentato il libro "Lo sa il vento" di e con Carlo Porcedda e Maddalena Brunetti. Conduce l'incontro Pino Cabras. A seguire "A cena con… " intermezzi di letture e proiezioni da Lo sa il vento e menu a 20 € da leccarsi i baffi (prenotazioni allo 070651759). Lo sa il vento è un viaggio in alcuni angoli d’inferno che stanno dietro le quinte di un paradiso, la storia paradossale della terra che vede alcuni dei più incontaminati e suggestivi tratti di Mediterraneo convivere con bombe ambientali sul punto di esplodere: inquinamento elettromagnetico, fanghi tossici, rifiuti pericolosi, scorie che un selvaggio abuso militare e industriale porta con sé, e ancora poligoni militari, la più grande raffineria del bacino del Mediterraneo, uno stuolo di produzioni industriali ad alto impatto sanitario ambientale. Dopo decenni di complicità, omissioni e silenzi, c’è chi contro le guerre simulate e gli abusi mascherati ha dichiarato una vera e quotidiana battaglia. Quella per avere la verità sul proprio destino. Gli autori dell’inchiesta sono i giornalisti, Carlo Porcedda, collaboratore di diverse testate tra cui L’Espresso e Repubblica, e Maddalena Brunetti, cronista di nera e giudiziaria, cagliaritana di adozione e collaboratrice di Sardegna Quotidiano e l’Agi. Pino Cabras è Direttore Editoriale di Megachip - Democrazia nella comunicazione.


Il 26 giugno a Cagliari la presentazione di Petalie
Il futuro della Nazione sarda
in un romanzo storico sardo-piemontese

150 anni di storia, vita politica e sociale raccontata da Sibilla, Rossella, Rosa, Teresa, Eleonora, Ada, Margherita, Grazia, Annita e le altre. Sono le protagoniste di "Petalie", un avvincente romanzo storico popolare sardo-piemontese scritto a quattro mani da Maria Antonietta Macciocu e Donatella Moreschi, Edito da Mediando. Sarà presentato dallo studioso e scrittore Gianni Marilotti, martedì 26 giugno alle 18 a Cagliari, nella sala della Società degli Operai, in via XX settembre, numero 80. “Si tratta di un romanzo di formazione che affronta da un punto di osservazione femminile i più importanti temi contemporanei storico – sociali e politici, dal 1870 ai giorni nostri - osserva Gianni Marilotti – una buona occasione di discussione sui 150 anni di Unità d'Italia appena celebrati e sul futuro della 'Nazione sarda' nel contesto degli scenari attuali”. 'Petalie' ripercorre i 150 anni di storia del nostro paese attraverso la storia delle donne sarde e piemontesi con i loro sogni, aspirazioni al cambiamento, ma anche rinunce, lotte, amori, delusioni. Un affresco della nostra storia dove scorrono assieme agli avvenimenti politici, tante micro storie al femminile. Vicende personali incastonate nel più ampio contesto dell'affresco storico che parte dal post risorgimento per giungere ai giorni nostri, intrecciando la Grande Storia e soffermandosi sulla figura della donna inserita nel difficile contesto della rigida e ancora discriminante militanza politica nel Partito Comunista degli anni 50.

A Sassari il 20 febbraio la presentazione
del nuovo libro di Alberto Masala
Geometrie di libertà, dialoghi
sul fare arte e cultura oggi

Lunedì 20 febbraio alle 21 presso il Vintage café in viale Adua a Sassari, Alberto Masala, introdotto da Alessandra Pigliaru, presenterà il suo libro “Geometrie di libertà”. Una riflessione sul senso del fare arte e poesia che copre un percorso lungo vent’anni e scandito in tre tempi: 1992, 2002, 2012. Tre tappe, per quattro colloqui con competenti giovani intervistatori, che cadenzano l’articolarsi di questo libro-pensiero in progress. Libro sulla relazione artistica – nei suoi vari modi: l’arte e l’autore, l’arte e la società, ecc. – Geometrie di libertà trova appunto la sua ideale formulazione nel colloquio/dialogo. Il concetto di confronto è infatti inscritto nelle due parole del titolo, geometrie e libertà, che unite sintetizzano l’idea poetica di Masala: perché nell’arte «non si è mai liberi davvero… si può solo tendere, andare verso, sostenere, coltivare, difendere… e più si conoscono le sbarre e più si è abili nel segarle». L’obiettivo più ampio è il confronto/dialogo fra culture, in una concezione del fare artistico tutt’altro che solitaria ma che elabora un’arte nel sociale, e dunque un’etica nel sociale, pur nella oggi complicata possibilità di questa connessione.



Un estratto dal reportage di prossima pubblicazione
"Nocturno oltre confine"
della poetessa e scrttrice nuorese Giovanna Mulas
"Vi racconto la mia Colombia"

"La mia Colombia" di Giovanna Mulas, che di seguito pubblichiamo, è un estratto da "Nocturno oltre confine", il reportage del viaggio in America latina che la poetessa e scrittrice ha compiuto dal 30 giugno all'11 luglio di quest'anno insieme al marito, il giornalista e poeta argentino Gabriel Impaglione, in occasione della loro partecipazione al Festival internazionale di Poesia di Medellin. Il festival, fondato nel 1991 per combattere attraverso la Poesia il clima di violenza in cui versa la Colombia a causa dell'imperversare del narcotraffico e di guerre interne, e giunto quest'anno alla XXI edizione, è diventato un evento di grande rilievo, non solo letterario, ma anche sociale e politico, che vede protagonisti poeti da tutto il mondo e richiama una grandissima partecipazione di pubblico. Il viaggio della scrittrice non ha costituito dunque solo un'esperienza letteraria e professionale ma anche la possibilità di toccare con mano aspetti difficili, dolorosi e pericolosi della realtà colombiana. continua

Pubblicato negli Stati Uniti
"Orani. My father's village"
scritto e illustrato dalla figlia
di Costantino Nivola
La Sardegna anni '50
vista con gli occhi
di una bambina americana

Si intitola "Orani. My father's village" il libro per bambini scritto e illustrato da Claire Nivola, figlia dell'artista Costantino Nivola, e pubblicato lo scorso luglio negli Stati Uniti dalla casa editrice Farrar, Straus and Giroux. La figlia del celebre scultore è infatti scrittrice e illustratrice di libri per l'infanzia. In questo suo ultimo lavoro Claire Nivola, attingendo ai suoi ricordi d'infanzia, racconta la vita e le atmosfere di Orani, paese natale del padre, dove ogni estate, negli 'anni 50 la piccola Claire andava a passare le vacanze dall'America. E' dunque una Orani vista con gli occhi di una bambina americana che scopre gli usi i costumi e soprattutto i valori di amicizia e solidarietà in una Sardegna ancora non stravolta dalla modernità. Un libro entusiasticamente recensito dal New York Times in cui Claire Nivola mostra le sue qualità di illustratrice, attività iniziata da ragazza e incoraggiata a suo tempo dal padre. Nel libro sono infatti contenute scene della vita quotidiana di Orani, vedute del paese e ritratti di familiari, amici e altri abitanti del villaggio. Illustrazioni provviste di una sensibilità artistica che ricorda quella del celebre padre dell'autrice. “Orani. My father's village" è un libro che dovrebbe catturare l'attenzione di qualche editore isolano e spingerlo a tradurlo e pubblicarlo anche in Italia. Ma chi volesse regalarlo ai propri figli per aiutarli a migliorare la loro conoscenza della lingua inglese può pensare di ordinarlo in lingua originale sul web. In tempi di globalizzazione e glocalizzazione, “Orani” è un libro che ogni bambino sardo dovrebbe possedere e imparare ad amare. (7 settembre 2011)

La AM&D edizioni al Salone del Libro di Torino
Quindici libri per celebrare
la Nazione Sarda

La storia del libro nella Sardegna tra Sette e Ottocento: è questo il filo conduttore dell’evento organizzato da AM&D edizioni al Salone internazionale del libro di Torino, in programma sabato 14 maggio, alle 15 nella Sala Oval, presso lo stand della Sardegna, nell’ambito delle iniziative promosse dalla Regione. Spunto del dibattito è la monografia appena pubblicata del ricercatore cagliaritano, Walter Falgio, “Libro e Università nella Sardegna del ‘700”, per la collana Agorà della casa editrice cagliaritana. All’evento di AM&D al Salone torinese parteciperanno gli storici Pier Paolo Merlin e Stefano Pira e l’esperto di politiche culturali, Giuseppe Corongiu. Per l’occasione verrà presentata anche la mostra “Dallo Scontro all’Incontro - Sardegna e Piemonte. Laboratorio dell’Unità d’Italia 1720-1861”, un itinerario attraverso 15 libri che hanno ricostruito il passaggio dal regno di Sardegna all’unificazione italiana. continua

Il 5 maggio a Cagliari la presentazione
dell'ultimo libro di Mario Pischedda

Venga a prendere
un “Cafè bizarre” da noi

di Eugenia Da Bove

Un viaggio sull'Orient Express dell'anima, un'immersione nel mare magnum dell'inconscio, un giro sulla ruota panoramica del web: questo e molto altro offre "Cafè bizarre" di Mario Pischedda, l'ultima produzione letteraria di un artista che si trova indifferentemente a suo agio con la poesia, la fotografia, le performance e la prosa. Il libro raccoglie una serie di note che Pischedda ha pubblicato nell'arco di un mese - tra il 22 agosto e il 29 settembre 2010 - sulla sua pagina di facebook che, come è noto a chi è incluso nella sua lista di amici, offre quotidianamente note, poesie, fotografie, citazioni e quant'altro la mente dell'artista produce. continua

Francesco Abate presenta
il suo nuovo romanzo "Chiedo scusa"
L'intervista all'autore di Mario Pischedda

Se il fegato
è un secondo cuore

Francesco Abate presenterà il suo nuovo romanzo, “Chiedo scusa” il prossimo 2 ottobre alla Libreria Internazionale Koiné di Porto Torres nei nuovi spazi aperti di recente nel corso Vittorio Emanuele. L'incontro è fissato per le ore 12 e sarà anche l'occasione per un aperitivo e per conoscere la nuova libreria. Il libro di Abate racconta la storia di Valter, cronista di nera in un giornale di provincia, un tipo sarcastico e disincantato, che vive come se fosse già “il giorno dopo”. Non ama guardare indietro, nel suo passato ci sono ombre che preferisce non ricordare. Finchè un giorno si accascia in redazione, perdendo sangue. Il responso è definitivo: epatite. Per vivere, serve un fegato nuovo, punto e basta. E allora Valter comincia a vivere nel presente, in attesa di “quella” telefonata, il futuro perde ogni consistenza e il passato non sembra più così cupo da non poterlo rievocare. Lo scrittore e fotografo Mario Pischedda, ha intervistato Francesco Abate per il suo blog mariopischeddainmovement. Un colloquio nello stile immediato e informale che caratterizza il vulcanico blogger e che, per sua gentile concessione, Cultnews propone ai suoi lettori. continua

Ricerca personalizzata

Il 25 novembre a Milano la presentazione della rivista
che raccoglie le pubblicazioni provenienti
dalla collezione del creativo sassarese Dario Fiori

"La rivoluzione della creatività",
in edicola la controcultura anni '70

Dissacranti nel linguaggio e nei contenuti, politically uncorrect e anticipatori della fioritura espressiva degli odierni blog e social network, ironicamente dadaisti e dalla grafica sorprendentemente all’avanguardia: da venerdì 26 novembre le riviste e i fogli pubblicati a metà degli anni Settanta — provenienti dalla preziosa collezione Dario Fiori, architetto e creativo sassarese scomparso nel 2008 — arrivano, grazie alla passione di Emanuela Biliotti, fondatrice e animatrice della libreria milanese LibriSenzaData, e alla consulenza militante di Franco Berardi Bifo, per la prima volta in edicola (Cigra Editore, Testata Riscoprire N 2, €5,50). “La rivoluzione della creatività” sarà presentata e festeggiata, giovedì 25 novembre alle ore 19, presso la libreria LibriSenzaData (Ripa di Porta Ticinese 57, Milano). continua

Home Page | arte | letteratura | spettacolo | fotografia | fotogalleria | costume e società | ambiente | agenda | contatti | archivio | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu