cultnews

Cerca nel sito

Vai ai contenuti

Al via il Culturefestival tra arte e scienza alla riscoperta del Campidano


Dal 25 luglio al 13 ottobre a Sanluri e altri centri dell'isola
la quinta edizione della rassegna diretta da Simone Pittau
Al via il Culturefestival
tra arte e scienza
alla riscoperta del Campidano

Ritorna anche quest'anno dal 25 luglio al 13 ottobre il Culturefestival, la rassegna di musica, teatro, danza, pittura, scultura, letteratura, scienza e fotografia, giunto alla sua V edizione. La manifestazione si inaugura mercoledì al Castello di Sanluri con la presentazione del libro di Ottavio Olita "Il Faro degli inganni" e il concerto del pianista Romeo Scaccia.

Ottavio Olita sarà accompagnato nella presentazione, con inizio alle 21.30 dall'attore Marco Spiga, dal relatore Giovanni Runchina, con le musiche di Romeo Scaccia assemblate alle foto di Daniela Zedda, Priamo Tolu e Ignazio Pani grazie al lavoro di Giuseppe Pandolfi.

A seguire, alle 22.30, Romeo Scaccia, affermato concertista e compositore italiano di fama internazionale, si esibirà in concerto piano solo nella suggestiva atmosfera del Castello medievale.

La manifestazione proseguirà lungo un percorso itinerante tra le incantevoli location della Provincia del Medio Campidano e di Cagliari: Sanluri, Sardara, Pabillonis, Cagliari, Simala, Mogoro, Santu Lussurgiu, Castelsardo, Burcei e Villacidro le tappe di questa edizione.

Il culturefestival si ripropone infatti di riscoprire il Campidano ed è interamente concepito come itinerario culturale volto a valorizzare gli artisti sardi, le tradizioni della Sardegna, i siti storici presenti sul territorio regionale, l'artigianato e i prodotti tipici, promuovendoli attraverso una visibilità internazionale, incrementando l'economia di tutta la zona, coinvolgendo musei, centri culturali, agriturismi, B&B, hotel, bar e tutte le attività commerciali presenti e potenziali.

Caratteristica peculiare degli eventi del culturefestival sono le location storiche individuate nei luoghi d'eccellenza all'interno dei paesi coinvolti, quali ville, chiese, case patronali, musei, piazze, siti archeologici e altri spazi suggestivi. La sede ufficiale del festival è il Castello Giudicale Eleonora D'Arborea a Sanluri, uno dei siti di maggiore interesse storico-culturale della Sardegna.

Novità
di questa quinta edizione sono le Master Class internazionali rivolte ai giovani e tenute da docenti di spicco dell'ambito artistico e scientifico provenienti da diverse parti del mondo. I corsi sono realizzati in collaborazione con: Conservatorio di Musica "G.P. da Palestrina" di Cagliari, Conservatorio di Musica "L. Canepa" di Sassari, Guildhall School of Music and Drama (Londra), Royal College of Music (Londra), Yehudi Menuhin School (Londra ), Istituto Comprensivo (Santulussurgiu).

Anche quest'anno verrà dato grande spazio ai convegni culturali e scientifici: il
30 luglio a Villacidro il convegno sulla Filiera Ippica e le prospettive di sviluppo di un comparto strategico per l'economia nelle aree rurali della Sardegna, da sempre legata alla tradizione equestre; l'1 e 2 settembre a Pabillonis "Idea Terrae", il Convegno Internazionale di ricerca, innovazione e sviluppo d'impresa sulla reinterpretazione con approcci innovativi dell'artigianato in architettura; "Sport e disabilità a Cagliari il 22 settembre sulla ricerca e sulle tecnologie per gli sport senza barriere.

Tra gli altri ospiti della V edizione si segnalano l'Orchestra da Camera della Sardegna, il sassofonista Andrew McNeill, i musicisti Alessandro Di Liberto, Sebastiano Dessanay, Paolo Carrus, Daniele Di Bonaventura, Gavino Murgia, la cantante Rossella Faa, gli scrittori Claudio Loi, Carlo Delfino, Giacomo Mameli e Ottavio Olita.

Per tutta la durata del festival la "Casa Pilloni" di
Sardara ospiterà la mostra di arte e pittura contemporanea, ceramica, vetro e tessuto di Ugo Serpi, Daniela Serpi, Massmo Boi, Simonetta Liscia e Maria Daniela Zedda fino al 31 agosto, e di Fernanda Sanna e Roberta Cau dal 1 settembre al 13 ottobre.

Il culturefestival, patrocinato da Sir Colin Davis, Presidente della London Symphony Orchestra, è organizzato dall'Associazione Sardinia Pro Arte e fondato dal Maestro Simone Pittau, primo violino nell'orchestra del Premio Oscar Ennio Morricone, fondatore dell'Orchestra da Camera della Sardegna, direttore a soli 30 anni della London Symphony Orchestra.

La manifestazione è realizzata con il patrocinio dell'Assessorato Regionale al Turismo, del Consiglio Regionale della Sardegna, della Provincia del Medio Campidano e della Provincia di Cagliari. Tutte le iniziative del culturefestival sono ad ingresso gratuito.

consulta il programma completo del festival

(23 luglio 2012)

sopra il musicista Romeo Scaccia; la copertina del libro di Ottavio Olita "Il faro degli inganni"




Home Page | arte | letteratura | spettacolo | fotografia | fotogalleria | costume e società | ambiente | agenda | contatti | archivio | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu