cultnews

Cerca nel sito

Vai ai contenuti

Il Parato di San Giorgio, prezioso velluto fra arte e Storia


A Sassari dal 26 giugno al 26 ottobre una mostra
dedicata al paramento della chiesa di Bonnanaro
Il Parato di San Giorgio, un velluto fra arte e Storia


Un velluto cesellato del XVI secolo, in seta rossa e bianca, con raffigurazioni di armi, armature ed emblemi. E' il Parato di San Giorgio protagonista della mostra, a cura di Francesca Pirodda, "Le armi e la fede in un tessuto rinascimentale" che sarà inaugurata il 26 giugno, alle 17,30 presso il MUS'A, la Pinacoteca al Canopoleno di Piazza Santa Caterina a Sassari.

Appartenente alla chiesa di San Giorgio di Bonnanaro, il parato si compone di 1 piviale, 2 tunicelle, 2 pianete, 3 stole, 3 manipoli e 1 velo da calice. È realizzato in un tessuto d'arredo molto prezioso, trasformato poi in paramento ecclesiastico. Spicca la presenza dello stemma araldico dei Gonzaga di Mantova, identificato in quello appartenente a Sigismondo Cautzi - Gonzaga.

Membro della famiglia più importante di Mantova, Sigismondo era un uomo d'armi al servizio di Filippo II di Spagna durante le guerre contro l'invasione dei Turchi nel Mediterraneo. Di lui sono documentati diversi viaggi in Sardegna, compiuti tra il 1561 e il 1574; è forse durante uno di questi che lascerà nell'Isola questo prezioso tessuto.

Di notevole pregio, unica nell'ambito dei tessuti di arredo a livello europeo, la stoffa è di probabile manifattura veneziana, ma proveniente da Mantova. Del medesimo tessuto si conservano una pianeta al Kunstgewerbe Museum di Berlino e una tunicella presso il Musèe des Tissus di Lione.

La Chiesa di Bonnanaro in Sardegna, invece, conserva un numero considerevole di vesti, fatto che ha consentito la ricostruzione virtuale dell'intero motivo decorativo originale del manufatto. Il parato è stato esposto per la prima volta nella mostra dedicata alla Famiglia Gonzaga nel 2008 a Mantova.

La mostra rimarrà aperta fino al 26 ottobre dall lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e, il lunedì e il martdedì anche dalle 15 alle 17.

(21 giugno 2012)


sopra un'immagine del parato di San Giorgio tratta dalla locandina della mostra



Home Page | arte | letteratura | spettacolo | fotografia | fotogalleria | costume e società | ambiente | agenda | contatti | archivio | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu