cultnews

Cerca nel sito

Vai ai contenuti

Al lavoro la giuria
Sessanta musicisti
per il concorso
Scrivere in Jazz

Sono circa 60 i musicisti e compositori che hanno inviato il proprio materiale, al concorso internazionale di composizione ed arrangiamento per orchestra jazz "Scrivere in Jazz", organizzato dall'Associazione Blue Note Orchestra - Orchestra Jazz della Sardegna. Una riconferma, in occasione della XII edizione, del successo del concorso presso compositori ed esecutori di tutto il mondo. In questi giorni il materiale è al vaglio della commissione selezionatrice delle sezioni A (musica etnica della Sardegna) e B (composizioni riginali libere), formata dai musicisti Paolo Silvestri, Sid Hille e Luigi Giannatempo, che stanno sottoponendo ad un'attenta analisi le decine di lavori giunti da ogni parte del mondo, scritte per l'organico dell'Orchestra Jazz della Sardegna. Nato nel 1991, il concorso offre a compositori di qualunque estrazione artistica e provenienza geografica l'opportunità di confrontarsi con il jazz e con la musica etnica della Sardegna. Anche la commissione della sezione C (esecuzione: canto), formata dai cantanti David Linx e Marta Raviglia, è al lavoro per selezionare i concorrenti che hanno inviato i propri CD dimostrativi. Molte composizioni sono arrivate da Australia, Francia, Germania, Giappone, Irlanda, Messico, Olanda, Polonia e Stati Uniti; consistente la partecipazione dei compositori, arrangiatori e cantanti italiani e sardi. Al termine del lavoro di selezione, i concorrenti finalisti riceveranno la convocazione per le serate finali che si terranno alla presenza delle commissioni, chiamate ad esprimere il giudizio finale, al Palazzo di Città di Sassari, dal 13 al 15 Settembre.


Il 5, l'11 e il 12 agosto a Ittiri la XXII edizione
della rassegna di musica etnica e world music
Ittiritmi sulle rotte musicali dei migranti

I canti della propria tradizione, il confronto con terre lontane e il desiderio del ritorno. Un viaggio che segue i popoli migranti e quel tesoro inestimabile costituito dalle loro musiche. C'è questo e molto altro nella ventiduesima edizione di "Ittiritmi", la rassegna di musica etnica e world music in programma per i primi due fine settimana di agosto. Si parte domenica 5 agosto con la produzione originale "Limbas". Sabato 11 sarà la volta dei canti di Claudia Bombardella e a seguire "Encontres" con Franca Masu e la compagnia di danza Estemporada impegnate in un progetto dedicato al mare. Il gran finale, domenica 12 agosto, sarà affidato a Moni Ovadia e alla sua orchestra. L'appuntamento sarà sempre alle 21:30 all'Anfiteatro dei Giardini pubblici di Ittiri. In un’epoca di globalizzazione, Ittiritmi ha scelto di accendere i riflettori su un tema molto attuale: quello dei migranti, intesi nel senso più ampio del termine: da chi chiede asilo a chi cerca un diritto, una terra, un lavoro. A questo si aggiunge una produzione originale basata interamente sulle lingue minoritarie. Concetti che riportano alla mente il tema dell'identità. continua

A Santa Teresa Gallura dal 30 agosto al 2 settembre
la XII edizione del festival internazionale diretto da Enzo Favata

Musica sulle Bocche, quattro giorni
di jazz dall'alba al tramonto

Giunge alla dodicesima edizione Musica sulle Bocche, il festival jazz internazionale sulle Bocche di Bonifacio, in programma a Santa Teresa Gallura da giovedì 30 agosto a domenica 2 settembre. Quest'anno ad animare la manifestazione saranno artisti provenienti da Stati Uniti, Norvegia, Austria, Mongolia, Bulgaria, Francia, Regno Unito. Come è tradizione del festival, i concerti si terranno in varie e suggestive location del territorio della splendida località gallurese, incastonata tra le rocce di granito scolpite dal vento e spiagge dal mare cristallino. La scena centrale degli spettacoli è il quartiere di Santa Lucia, antico borgo dei pescatori, mentre sono previsti anche quest'anno i famosi concerti all'alba sulla spiaggia Rena Bianca e i concerti al tramonto al Faro di Capo Testa. Ideato e diretto dal musicista Enzo Favata, Musica sulle Bocche si caratterizza per l'apertura alle forme del jazz meno standardizzate e ai diversi linguaggi musicali, dal classico alle sperimentazioni elettroniche che in questa edizione sono ben rappresentate, fino alla musica popolare della Sardegna. continua oppure consulta il programma del festival


Dal 28 luglio al 19 agosto a Oristano e dintorni
un ricco cartellone di eventi per tre rassegne
Dromos Festival fra musica
arte e letteratura
sulle tracce della "¡Santa Hispanidad!"

Concerti, mostre, incontri letterari, laboratori per ragazzi: è programma ricco e variegato quello messo in campo dall'associazione culturale Dromos per l'estate in Sardegna. Tre diversi festival per un circuito di eventi che, dal 28 luglio al 19 agosto, si snoda tra Oristano e vari centri della sua provincia, andando a "sconfinare" anche nel Sassarese, a Olmedo. La prima parte è nel segno del Dromos Festival, quest'anno alla sua quattordicesima edizione. Un cartellone che, proseguendo il viaggio di Dromos nelle geografie culturali, si riconosce sotto il titolo di "¡Santa Hispanidad!": tutti i giorni dal 30 luglio all'8 agosto a Oristano, Nurachi e Baratili San Pietro, dopo un prologo a Mogoro il 28 e il 29 luglio. continua

Undici trascinanti pezzi per il nuovo cd
dei dr.drer & crc posse "Cosa bella frisca"

La Sardegna di oggi
al ritmo di reggae, rap
e altre sonorità dal mondo

E' uscito a fine giugno "Cosa Bella Frisca", il nuovo cd di dr.drer & crc posse. La band sarda giunge dunque alla sua quinta produzione con undici tracce di musica reggae e rap, in cui peraltro non mancano incursioni in altre sonorità dal mondo, a cominciare dalla musica tradizionale sarda. Undici pezzi in lingua sarda e in italiano realizzati con la partecipazione di numerosi musicisti ospiti. In El Tano, pezzo dedicato alla storia del desaparecido sardo in Argentina Martino Mastinu, alla chitarra c'è Antonello Camboni (Tzoku, Kna, Kenze Neke). Nella canzone In Mesu de Su Mari compaiono alcuni tra i giovani musicisti sardi più affermati nell'utilizzo degli strumenti tradizionali: Franciscu Capuzzi (già inventore delle elettoneddas) alla chitarra sarda, Andrea Pisu alle launeddas, Tore Agus alla fisarmonica. Una allegra orchestra sarda che suona sopra ritmi latini mentre la band canta a terzine ricalcando la metrica della tradizione poetica campidanese. continua

Dal 17 luglio al 22 settembre cinque appuntamenti per riscoprire
alcuni dei punti più suggestivii del centro storico
Alla scoperta della Sassari vecchia

Percorsi culturali, musicali e di intrattenimento per scoprire la Sassari vecchia. Cinque iniziative nei luoghi più rappresentativi del centro storico di Sassari. Martedì 17 luglio prende il via nel sito forse più rappresentativo della città “Scoprendo Sassari - Percorsi culturali, musicali e di intrattenimento per scoprire la Sassari vecchia.... quella di allora”. Un programma di manifestazioni culturali, nato su iniziativa della circoscrizione n. 1 che ha scelto di promuovere ed organizzare cinque piccoli eventi nel cuore della città, in particolare a Pozzu di Bidda, piazza Quadrato Frasso, via Corte Larga, piazza San Donato, piazza S. Apollinare e piazza S. Antonio. L’obiettivo è quello di animare la parte bassa del centro storico per rivivere luoghi e piazze che più di altri rappresentano la città, la sua storia e le sue più antiche tradizioni. Si parte martedì 17 luglio alle 20 con l’appuntamnento “Alla scoperta di Pozzu di Bidda”, letture con intermezzi musicali nel luogo dove nacque Sassari grazie all’organizzazione dell’associazione degli studenti della facoltà di Lettere e Filosofia ALEF. continua

A Cagliari la rassegna organizzata da Shannara
per quattro giovedì di agosto
Aspettando la sera fra concerti e mostre

Musica e mostre, un binomio da declinare per quattro giovedì di agosto in due luoghi simbolo della cultura a Cagliari: il Ghetto e l'ExMa'. Forte del successo della scorsa estate, l’associazione culturale Shannara riprende e prosegue il percorso di valorizzazione e promozione degli spazi cittadini dedicati all'arte attraverso la seconda rassegna musicale "Aspettando la sera… Concerti al Tramonto". Allestita in stretta sinergia con il Consorzio Camù e legata alle "Notti Colorate" promosse dal Comune di Cagliari, l'iniziativa mira e creare una mescolanza di linguaggi artistici e di pubblico; una miscela richiamata dal titolo che connota questa edizione dei "Concerti al tramonto", "CONfusion", con una chiara allusione anche al genere musicale che apre e chiude la serie di quattro appuntamenti in programma. La formula prevede, con un biglietto unico e contenuto, di poter visitare, a partire dalle ore 20, le mostre allestite nei due centri d'arte, degustare alcuni fra i migliori vini e formaggi prodotti in Sardegna e, naturalmente, assistere ai concerti, tutti con inizio alle 22. Protagonista, anche stavolta, il jazz e i suoi immediati dintorni. continua


A Cagliari il 4 agosto in scena l'opera di Mozart
Un Don Giovanni autofinanziato

Il Don Giovanni allestito da cinque giovani allievi di canto del Conservatorio Pier Luigi da Palestrina di Cagliari. Riccardo Spina, Francesco Leone, Martina e Anna Serra, Enrico Correggia e Marco Schirru si sono autofinanziati per portare in scena il dramma giocoso in due atti di Wolfgang Amadeus Mozart. L'esibizione è in programma sabato 4 agosto sotto le stelle del chiostro del Lazzaretto. Davanti allo splendido scenario del mare saranno proposte le più importanti arie dell'opera, lavoro teatrale più moderno del musicista e compositore austriaco e tra i più amati dal grande pubblico. Don Giovanni sarà interpretato da Riccardo Spina, Leporello da Francesco Leone, Martina Serra sarà sulla scena Donna Anna e Donna Elvira, la parte di Zerlina è affidata a Anna Serra, quella di Masetto e il Commentatore da Enrico Correggia. Le voci saranno accompagnate dalle 'mille dita' Marco Schirru. L'iniziativa è a cura dell'associazione culturale Mescolarte. “Abbiamo messo soldi di tasca nostra perché crediamo che sia importante cercare da un lato di "svecchiare" l'immagine della musica classica e del melodramma e avvicinare a questi generi un numero sempre maggiore di giovani- spiega Francesco Leone, giovane musicista e anima della iniziativa - dall'altra catturare anche chi non ha mai sentito neanche un'aria. Speriamo ora che il nostro sforzo anche economico venga ripagato, visto che abbiamo sostenuto dei costi per la realizzazione dell'evento abbiamo fissato un prezzo di 10 euro”. E' intanto già partita la prevendita al Lazzaretto da martedì a venerdì dalle 9 alle 19.30, (tel 070 – 3838085).


Presentato a Cagliari l'evento in programma il 14 agosto
Il rito millenario dei Candelieri di Nulvi

E' stato presentato a Cagliari, dall'assessore regionale della Pubblica Istruzione, Sergio Milia e dal sindaco di Nulvi , Mariolino Buscarinu, l'antichissimo rito della processione dei Candelieri di Nulvi, in programma il 14 agosto prossimo. Una tradizione secolare che supera il tempo e si rinnova nei secoli mantenendo intatta una festa identitaria. I tre candelieri giallo, verde e azzurro, rappresentano rispettivamente le messi per il gremio degli Agricoltori ("Sos Messaios"), il cielo per il gremio degli Artigiani ("Sos Mastros") e il verde dei campi per quello dei Pastori ("Sos pastores"). Ogni candeliere pesa circa 9 quintali e viene trasportato da almeno 16 persone alle stanche e 4 alle corde. E' composto di due parti: il piedistallo in legno, che si inserisce alla base della parte superiore, e il capitello - anch'esso in legno - che supporta una fitta trama di tavole e canne coperte esteriormente da cartapesta decorata. Intero misura circa 8 metri. I candelieri risalgono al XIII secolo, periodo della dominazione pisana. Per la popolazione è un voto alla vergine Assunta e, in quanto tale, un sacrificio che si affronta ogni anno dal XII secolo. " Quello di Nulvi - ha sottolineato l'assessore Milia - è uno degli eventi che l'estate sarda può reclamizzare e mettere in vetrina per il forte richiamo culturale e turistico. Una festa importantissima per tutta l'Anglona e il territorio regionale. Una tradizione millenaria che oggi riesce a coniugare fede e attrazione turistica". (25 luglio 2012)

Dal 25 luglio al 13 ottobre a Sanluri e altri centri dell'isola
la quinta edizione della rassegna diretta da Simone Pittau
Al via il Culturefestival
tra arte e scienza
alla riscoperta del Campidano

Ritorna anche quest'anno dal 25 luglio al 13 ottobre il Culturefestival, la rassegna di musica, teatro, danza, pittura, scultura, letteratura, scienza e fotografia, giunto alla sua V edizione. La manifestazione si inaugura mercoledì al Castello di Sanluri con la presentazione del libro di Ottavio Olita "Il Faro degli inganni" e il concerto del pianista Romeo Scaccia. Ottavio Olita sarà accompagnato nella presentazione, con inizio alle 21.30 dall'attore Marco Spiga, dal relatore Giovanni Runchina, con le musiche di Romeo Scaccia assemblate alle foto di Daniela Zedda, Priamo Tolu e Ignazio Pani grazie al lavoro di Giuseppe Pandolfi. A seguire, alle 22.30, Romeo Scaccia, affermato concertista e compositore italiano di fama internazionale, si esibirà in concerto piano solo nella suggestiva atmosfera del Castello medievale. continua oppure consulta il programma completo del festival


Bilancio positivo della XXVII edizione
della manifestazione
In ventimila per Ittiri Folk Festa

E' stata una edizione memorabile quella del Festival Internazionale di danze ed espressioni popolari organizzata dall'Associazione Ittiri Cannedu in collaborazione col Comune. La scelta fatta qualche anno fa di allargare la manifestazione oltre i confini ittiresi si è rivelata vincente. Almeno duemila persone hanno assistito all'anteprima di Ittiri Folk Festa 2012 che si è tenuta a Stintino. Il doppio di spettatori ha assistito alle esibizioni dei gruppi in piazza Sebastiano Satta a Nuoro. Al centro l'intenso fine settimana di Ittiri: che ha avuto il culmine nella grande sfilata di domenica dei sette gruppi stranieri e dei sette gruppi sardi per le vie. In totale, nei tre giorni ittiresi, sono state oltre dodicimila le presenze registrate, con molti turisti arrivati da Alghero e dintorni, nonostante la mancata apertura tradizionale che veniva fatta nella città catalana fino a due anni fa. E poi ci sono i numeri dei gruppi stranieri provenienti dall'Africa (Benin), Sudamerica (Colombia, Ecuador e Perù), Asia (Indonesia) ed Europa (Russia e Serbia) più la piccola delegazione francese capitanata dal sindaco di Amnéville-les-Thermes, Dorsi Belloni. In totale quasi duecento persone che hanno potuto godere dell'ospitalità sarda e che tornati in Patria saranno formidabile veicolo promozionale per l'isola. continua

Dal 19 luglio al 2 agosto ad Arzachena e Monti
Cinemadivino, quattro serate
in cantina con la magia del vino
e delle pellicole d'autore

Dopo il successo dell’anno scorso, torna Cinemadivino, il collaudato format che mette insieme cinema, vino e prodotti tipici, tutto in cantina, dove il visitatore e spettatore sarà accompagnato in un percorso enogastronomico e visivo dai protagonisti di alcune fra le realtà più significative del panorama vinicolo della Gallura. Si parte giovedì 19 luglio con il film Terraferma, per la regia di Emanuele Crialese. L’appuntamento è alle 19 nelle Vigne Surrau di Arzachena (località Chilvagghja 0789.82933/82974). Si prosegue sabato 21 luglio con Le idi di marzo, regia di George Clooney, nello spazio allestito nella Cantina sociale del Vermentino di Monti (via San Paolo, 2 - 0789.44012). Giovedì 26 luglio è il turno di Magnifica presenza, regia di Ferzan Ozpetek, e si ritorna alle Vigne Surrau di Arzachena. continua

A Sassari il 20 luglio
24 agosto, 7 e 21 settembre
Street food in piazza Tola
con i menù a km 0

“Piccole notti gialle di Campagna Amica”. E' il titolo dalla prima rassegna dedicata al buon cibo a km zero organizzata da Coldiretti in collaborazione con il Comune e l’Agrimercato di Sassari. Nella suggestiva cornice notturna di piazza Tola, durante le serate di venerdì 20 luglio, 24 agosto, 7 e 21 settembre, dalle 19 alle 22, verranno proposti menù a km zero con prodotti rielaborati secondo la tradizione. A completare le quattro serate è prevista anche un’edizione notturna dell’ormai noto mercato cittadino di Campagna Amica, che metterà in vendita i prodotti del territorio. L'iniziativa intende portare i prodotti della terra nella storica piazza della città dedicata al mercato ambulante, per contribuire a ridare vita a quegli spazi storici del centro cittadino. Una vera e propria esperienza di street food, con l’obiettivo di far riacquisire dignità culturale alla enogastronomia “di strada”, ad un’etica dell’alimentazione, alle scienze gastronomiche nel complesso, riferite anche ai cibi poveri.

A Sassari dal 9 luglio al 31 agosto
la rassegna estiva di cinema
Film sotto le stelle

Ritorna Sassari Estate Cinema, il tradizionale festival di cinema all'aperto che offre una carrellata di novità, i blockbuster della stagione appena conclusa, i film che per un motivo o per un altro non sono entrati nella programmazione invernale, le proposte d'autore. Tutto in digitale. Un film diverso per ogni sera (escluso il 14 agosto), sempre alle ore 21,15 nel consueto spazio all'aperto del cortile della Scuola Media numero 2 in corso Margherita di Savoia. E sempre ad un prezzo abbordabile: 5 euro il biglietto intero, 4 euro il ridotto per i bambini sotto gli 8 anni, gli over 60 e gli universitari. Con la possibilità di fare mini-abbonamenti: 16 euro per 4 film, 24 euro per 8 serate. A inaugurare la rassegna il 9 luglio sarà una selezione di cortometraggi del Sardinia Film Festival, il concorso internazionale svoltosi lo scorso giugno con grande successo di pubblico. La serata, con ingresso gratuito, è realizzata in collaborazione con il Cineclub Sassari. continua

Donata dall'artista francese di origini sarde alla città
l'opera raffigurante la Bandiera dei quattro mori
Il "Drapeau sarde" di Mauro Corda
omaggio a Sassari e a un'identità ritrovata

E' stato svelato nel corso di una breve cerimonia presso il Teatro comunale di Sassari il "Drapeau sarde", l'opera dello scultore Mauro Corda, autore della mostra Itinéraire, in corso a Sassari fino al 15 settembre e dislocata lungo la rete museale Thamus. L'opera, che l'artista ha voluto donare alla città in segno di appartenenza e legame con una terra che pur non avendogli dato i natali - Corda è nato a Lourdes e vive a Parigi - è a tutti gli effetti la sua terra d'origine in quanto figlio di genitori sardi, verrà stabilmente ospitata dalla struttura teatrale recentemente inaugurata. La scultura, di grandi dimensioni (320 x 220 cm) in acciaio inox, resina e ferro, raffigura la Bandiera dei quattro mori ed è frutto di un attento studio storico e iconografico: con la benda sulla fronte e non sugli occhi, senza orecchino, per evitare ogni possibile allusione a una qualche idea di sottomissione, le quattro figure simbolo dell'identità del popolo sardo sono state realizzate con la tecnica stereometrica. continua

Lo scorso 29 giugno a Sassari il convegno nazionale
"L'associazionismo culturale agli albori del XXI secolo."

Le associazioni unite per difendere
la qualità e il futuro del Cinema

Un documento che verrà inviato al Ministero per i beni e le attività culturali e sancisce la posizione comune delle nove associazioni di cultura cinematografica riconosciute dal Mibac, rispetto allo stato di crisi che colpisce il mondo del cinema e lo stesso associazionismo. E' quanto prodotto dal convegno nazionale "L'associazionismo culturale agli albori del XXI secolo. L'impegno dell'operatore culturale e il rogo della cultura", svoltosi tra Sassari e Alghero lo scorso 29 e 30 giugno, nell'ambito del Sardinia Film Festival, in cui i rappresentanti dellle nove associazioni si sono confrontati su problemi e prospettive future. Moderato dal noto regista e sceneggiatore Italo Moscati, il convegno ha preso in esame diversi aspetti della crisi alla ricerca di soluzioni condivise. continua

A Sassari dal 10 al 26 luglio la IV edizione
della rassegna di film e documentari

Visioni Solidali, l'impegno
delle associazioni sul grande schermo

Al via martedì 10 luglio la quarta edizione di "Visioni Solidali", la rassegna cinematografica promossa da "Associazioni al cinema", un coordinamento di sei associazioni del territorio che come nelle scorse edizioni ha il patrocinio e il sostegno dell'Assessorato alle Culture del Comune di Sassari. Amnesty International, Emergency, Equomondo, JoinUs, noiDonne 2005 e Ponti non muri rinnovano l'incontro con la città nella suggestiva cornice del Cortile di Palazzo Ducale dando spazio alla proiezione di film e documentari spesso in prima visione alla presenza di chi ha scritto o diretto la pellicola: un'occasione preziosa per approfondire le motivazioni e i percorsi delle vicende e dei personaggi protagonisti della narrazione. continua


A Sassari lo scorso 30 giugno la serata conclusiva
della rassegna internazionale di cortometraggi

Il Sardinia Film Festival assegna i premi
e incassa il favore del pubblico

Serata conclusiva per il Sardinia Film festival 2012, lo scorso 30 giugno a Sassari, con la proclamazione dei cortometraggi vincitori. A decretarli la giuria composta dai registi Aurelio Grimaldi e Gabriella Rosaleva e dai critici cinematografici Maria Cristina Caponi, Elisabetta Randaccio, Francesco Bellu, Jacopo Tantaro, Alessio Trerotoli. "È stata un'edizione bellissima -ha detto al pubblico Carlo Dessì, presidente del Cinelub Sassari - Abbiamo avuto una risposta eccezionale da parte del pubblico che ha partecipato alle proiezioni sia di mattina che di pomeriggio che di sera. E pensare -ha aggiunto- che le sale cinematografiche in Italia restano spesso vuote. Questo vuol dire che il cinema "piccolo", le produzioni indipendenti risultano più gradite al pubblico di tanti prodotti costosi realizzati dalle grandi major". continua


Dal 4 luglio al 29 agosto a Sassari la rassegna
organizzata da Danza Eventi e Associazione Estemporada
Un'estate con Le piazze che danzano

Piazza Tola, piazza Santa Caterina e piazza Rockefeller faranno da quinta alla quarta edizione della rassegna "Le piazze che danzano". L'evento coinvolgerà come ogni anno alcune delle principali compagnie sassaresi. Quattro gli appuntamenti in calendario per l'edizione 2012: il 4 luglio alle 21 e 30 in piazza Santa Caterina, la Compagnia tedesca Riu Dense Sense propone, in coproduzione con al Compagnia Danza Estemporada, "Percorsi ritrovati" per la coreografia di Simone Deriu e Tatiana Marchini. Il 18 luglio alle ore 21.30, ancora in Piazza Santa Caterina, l'associazione Arabesque presenta "Danzando l'opera", una rivisitazione di alcune delle più famose arie liriche per la regia e coreografia di Maria Grazia Deliperi. continua


A Cagliari da luglio a ottobre
Al via il premio letterario
Francesco Alziator

Al via la sesta edizione del Premio letterario Francesco Alziator, intitolato alla memoria dell’intellettuale cagliaritano scomparso nel 1977. Anche quest’anno il Premio, punto di riferimento del panorama culturale come Premio Internazionale del Mediterraneo, ritrova la formula delle tre categorie in concorso - narrativa, saggistica e sezione speciale riservata agli autori stranieri dell’area mediterranea – con la scadenza della presentazione dei lavori prevista per il 7 luglio prossimo. Per la prima volta, invece, l’organizzazione del Premio, passa in mano all’associazione Francesco Alziator, presieduta dalla professoressa Nereide Rudas con la collaborazione del direttore del Premio Maurizio Porcelli e dei componenti del direttivo tra cui Bachisio Bandinu, Ugo Carcassi, Francesco Luigi Nonnis, Tonino Oppes e Luigi Puddu, oltre al sostegno di Cristiana Alziator, figlia dello scrittore e presidente onoraria dell’associazione. L’edizione 2012, si chiuderà il 29 ottobre, dopo tre mesi di iniziative collaterali tra musica, teatro e arti figurative, con la cerimonia finale di premiazione alla presenza di personalità del mondo della cultura internazionale. Le precedenti edizioni hanno registrato la presenza delle più importanti case editrici nazionali, di tutti i paesi del Mediterraneo e Balcanici e la presenza in gara di nomi illustri, come Giuseppe Beccaria, Tiziana Ferrario, Giuseppe Ayala. Fra gli ospiti della serata finale: Salvatore Niffoi, Marcello Fois, Kalhed Fouad Allam, Dacia Maraini.

Bilancio positivo per la seconda edizione della manifestazione
Grande successo di pubblico
per il Posidonia Festival a Carloforte

Il Posidonia Festival 2012 a Carloforte, Festival Internazionale di Arte, Ambiente e Sviluppo Sostenibile, si è chiuso con un successo di pubblico oltre le aspettative e in forte crescita nonostante la crisi. L' EcoFestival, che adotta una serie di azioni per la riduzione del proprio impatto sociale ed ambientale sul territorio, ha contribuito in misura sostanziale all'aumento delle presenze nell'isola di San Pietro, in un inizio della stagione turistica piuttosto faticoso. Le prime stime dell'organizzazione parlano di circa 10.000 presenze complessive ripartite nei 4 giorni e 3 notti di programmazione, per un totale di circa 30 differenti iniziative gratuite, oltre alle circa 20 attività extra Festival per la valorizzazione del turismo sostenibile sull'isola di San Pietro e ai quasi 40 stand della EcoFiera, animando Carloforte unico centro abitato dell'isola per tutto il lungo weekend. L'evento ha generato un equivalente di circa 150.000 euro di impatto mediatico con una copertura su circa 150 media differenti solo in Italia (tra cui tutti i principali media della Sardegna, le principali testate nazionali di ecologia e turismo, oltre ad alcuni importanti media nazionali ), e circa 200.000 euro di indotto economico sul territorio. L'organizzazione si dichiara soddisfatta di questi numeri e li presenta fin da adesso a istituzioni pubbliche e operatori privati in vista delle prossime edizioni.

A Sassari dal 26 giugno al 26 ottobre una mostra
dedicata al paramento della chiesa di Bonnanaro
Il Parato di San Giorgio, prezioso
velluto fra arte e Storia

Un velluto cesellato del XVI secolo, in seta rossa e bianca, con raffigurazioni di armi, armature ed emblemi. E' il Parato di San Giorgio protagonista della mostra, a cura di Francesca Pirodda, "Le armi e la fede in un tessuto rinascimentale" che sarà inaugurata il 26 giugno, alle 17,30 presso il MUS'A, la Pinacoteca al Canopoleno di Piazza Santa Caterina a Sassari. Appartenente alla chiesa di San Giorgio di Bonnanaro, il parato si compone di 1 piviale, 2 tunicelle, 2 pianete, 3 stole, 3 manipoli e 1 velo da calice. È realizzato in un tessuto d'arredo molto prezioso, trasformato poi in paramento ecclesiastico. Spicca la presenza dello stemma araldico dei Gonzaga di Mantova, identificato in quello appartenente a Sigismondo Cautzi - Gonzaga. Membro della famiglia più importante di Mantova, Sigismondo era un uomo d'armi al servizio di Filippo II di Spagna durante le guerre contro l'invasione dei Turchi nel Mediterraneo. Di lui sono documentati diversi viaggi in Sardegna, compiuti tra il 1561 e il 1574; è forse durante uno di questi che lascerà nell'Isola questo prezioso tessuto. continua


Presentato il cartellone di eventi promossi dal Comune
Sassari Estate, novanta appuntamenti
con la cultura che dà spettacolo

Sarà un'estate intensa per lo spettacolo e la cultura a Sassari. Fra rassegne consolidate e "nuove entrate" il cartellone degli eventi patrocinati dal Comune, ricco di oltre novanta appuntamenti, promette occasioni di svago per tutti i gusti a chi deciderà di trascorrere le serate estive in città. Fra le novità di quest'anno sono da segnalare il Sardinia Reggae Festival che per la prima volta sbarca a Platamona e la mostra evento Itinéraire, già inaugurata lo scorso 15 giugno e visitabile fino al 15 settembre. Fra i ritorni più attesi il Piccolo Festival di mezza estate Sulla Terra Leggeri all'Argentiera e Time in Sassari, tradizionale prosecuzione del festival jazz di Berchidda diretto da Paolo Fresu. A inaugurare la stagione è la Festa della Musica, l’evento con il quale il Comune di Sassari aderisce per il secondo anno consecutivo alla Giornata Europea dell Musica, celebrando il solstizio d’Estate. continua

Inaugurata lo scorso 15 giugno a Sassari
la mostra dello scultore francese di origini sarde
Itinéraire, alla scoperta
delle opere di Mauro Corda

Più che un omaggio che Sassari e la Sardegna fanno a Mauro Corda si può dire che la mostra Itinéraire, sia al contrario un regalo che lo scultore francese di origini sarde - padre di Illorai e madre di Anela, nato a Lourdes nel 1960, studi artistici iniziati a Reims, perfezionati all’Ecole des Beaux Arts di Parigi, città in cui ha scelto di fissare la sua residenza - tributa alle proprie radici. Un rovesciamento che non intende togliere merito alla amministrazione comunale che ha avuto la lungimiranza di volere e sostenere l'esposizione, ma sottolineare piuttosto la generosità dell'uomo e forse anche la necessità e il piacere di un ritorno a "casa", seppure temporaneo, per un artista ormai nel pieno della maturità creativa. Corda è infatti un artista affermato che espone regolarmente nei musei e nelle gallerie parigine così come nelle capitali dell'arte internazionale, da New York a Mosca, da Londra a Pechino, da Singapore a Seul, per citare solo pochi punti di una geografia di personali e collettive molto più ampia, e che ora dissemina Sassari di un centinaio di opere, fra sculture e disegni, che rappresentano la summa della sua produzione. continua

A Sassari nell'omonima piazza
Restaurato il monumento
a Pasquale Tola

A quasi cento anni dalla inaugurazione, avvenuta il 1° dicembre del 1912, sono stati ultimati i lavori di restauro del monumento dedicato a Pasquale Tola. L'opera scultorea, realizzata dall'artista Filippo Giulianotti, in memoria del celebre storico e giurista, e ospitata nell'omonima piazza, è stata restituita alla città dopo un accurato intervento di restauro conservativo, realizzato dall'assessorato ai Lavori pubblici del Comune di Sassari, in accordo con la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici. I lavori, iniziati il 13 marzo e ultimati il 18 giugno, hanno consentito di ripulire il monumento in marmo e di ripristinare alcune parti mancanti del basamento in pietra. Un lavoro eseguito nel rispetto dell'opera, prestando particolare attenzione a non rimuovere la "patina del tempo", a differenza dei precedenti interventi di sabbiatura che avevano fortemente danneggiato la superficie lapidea. I lavori hanno inoltre consentito di ricostruire la ringhiera originaria, di cui restava solo una parte delle colonnine, la stessa in ferro e ghisa che progettò nel 1909 l'Ingegner Domenico Cordella.

A Cagliari dal 15 giugno al 19 agosto una serie di eventi
fra arte, letteratura, filosofia e gioco dedicati al felino più amato
Magnificat, 66 giorni
con Sua Maestà il Gatto

Indipendente, altezzoso, sornione, impertinente, ma anche regale, furbo, affascinante. E' dedicata alla figura del gatto, 'Magnificat': 66 giorni di esposizioni, reading poetici, lectio magistralis. Ma anche gattomerende, laboratori didattici e animazione alla lettura dedicati ai bambini. Ideato dall'associazione Mescolarte, si svolge dal 15 giugno al 19 agosto per porre l'attenzione su questa figura cantata dai grandi della letteratura e della poesia, ritratta da pittori e scultori di ogni generazione. L'inaugurazione di 'Magnificat' è fissata per venerdì 15 giugno alle 18 nella sala convegni del Lazzaretto con gli interventi coordinati dallo scrittore Gianni Marilotti. Apre i lavori Enrica Puggioni, assessore alla Cultura del Comune di Cagliari, poi è la volta di Angela Quaquero, presidente della Provincia di Cagliari. continua


A Sassari al 20 giugno al 31 luglio in mostra le fotografie
frutto del corso per universitari tenuto da Marco Ceraglia
Vita da studente in venticinque scatti

Una mostra fotografica per raccontare in venticinque scatti uno spaccato della vita universitaria sassarese. Autori del lavoro 12 studenti che hanno avuto l'opportunità di apprendere le più moderne tecniche della fotografia digitale all'interno di un laboratorio che l'Ersu di Sassari ha attivato nei mesi scorsi nella Residenza di Via Coppino. Il corso gratuito di fotografia e approccio creativo è stato curato dal fotografo professionista Marco Ceraglia e aperto agli studenti dell'Università, del Conservatorio e dell'Accademia di Belle Arti. "Nelle diverse fasi del laboratorio, finalizzato ad uno sviluppo creativo della fotografia, i ragazzi hanno potuto confrontarsi con strumenti di lavoro pratici -dice Marco Ceraglia- e con una progettualità mirata all'allestimento di una mostra conclusiva". continua


Il festival in programma
a Berchidda dal 9 al 16 agosto

Al via la prevendita per Time in Jazz

Al via la prevendita dei biglietti e degli abbonamenti per il venticinquesimo festival Time in Jazz, in programma dal 9 al 16 agosto a Berchidda. L'ingresso è a pagamento solo per i concerti serali che si tengono in piazza del Popolo. Al centro dei riflettori, domenica 12 Bill Frisell in quartetto con il suo tributo a John Lennon "All We Are Saying...", lunedì 13 il trio di Tigran Hamasyan e il quartetto di Arild Andersen, martedì 14 il progetto "Roden Crater Project" di Maria Pia De Vito e il trio formato da Paolo Fresu, Omar Sosa e Trilok Gurtu. ll biglietto intero in platea costa 23 euro, il ridotto 20; si pagano invece 18 euro per un posto in tribuna, ridotto a 15 (più diritti di prevendita). Prezzi quasi dimezzati per la serata di Ferragosto: si paga infatti il biglietto (platea intero a 13 euro, ridotto a 11; tribuna a 11 e 9) solo per il primo dei due concerti in programma, che vedrà di scena Antonello Salis, Paolo Angeli, Gavino Murgia e Hamid Drake con il loro progetto "Giornale di bordo"; l'ingresso è gratuito, invece, per la seconda parte della serata, con la festa finale che quest'anno vedrà sul palco Daniele Sepe con la sua Vesuvian Magmatic Orchestra. Con i biglietti sono in prevendita anche gli abbonamenti per le quattro le serate in piazza del Popolo: l'intero costa 60 euro, il ridotto 50 (più diritti di prevendita). Biglietti e abbonamenti si possono acquistare attraverso il circuito Vivaticket, online oppure nei suoi punti vendita o, ancora chiamando l'89.24.24 Pronto PagineGialle® o il callcenter Vivaticket al numero 899.666.805.

A Cagliari il 29 luglio il cantautore siciliano
e il 2 settembre le Storie Tese
Battiato ed Elio, al via la prevendita
per le uniche tappe sarde dell'estate

Due grandi nomi della musica italiana si aggiungono al cartellone dell'estate 2012 targato Spettacoli&Musica: Franco Battiato e il graffiante Elio e le storie tese. Sono questi due big con i rispettivi tour a rendere ancora più appetibile la nuova estate musicale cagliaritana. Il primo a fare tappa nell'isola è il "Short Summer Tour" di Franco Battiato per l'unica data in programma a Cagliari il 29 luglio 2012 alle ore 21,30 all'Arena Sant'Elia. Dopo le numerose date insieme all'orchestra Arturo Toscanini, Battiato con il Short Summer Tour si presenta per un'avvincente momento di grande musica sul palcoscenico di Cagliari. Lo accompagneranno al pianoforte Carlo Guaitoli; tastiere e programmazione Angelo Privitera; il Nuovo Quartetto Italiano: Alessandro Simoncini e Luigi Mazza (violini), Duccio Beluffi (viola), Luca Simoncini (violoncello); Davide Ferrario alla chitarra, al basso Lorenzo Poli e alla batteria Giordano Colombo.Circa un mese dopo invece, il 2 settembre alle ore 21,30 all'Arena Sant'Elia di Cagliari, è il turno dell'appuntamento con l'umorismo e l'ironia in musica di Elio e le Storie Tese del "Enlarge your penis... tour 2012". continua


Dal 2 maggio "Blue Train", viaggio nel jazz in 10 puntate
Su Unica Radio un nuovo programma
di informazione musicale

Ascoltare consapevolmente la musica e capirla è la chiave per dare un senso al suo ascolto. Parte da questo presupposto "Blue Train", un nuovo programma di intrattenimento e informazione musicale ideato, curato e condotto da Simone Cavagnino su Unica Radio, la webradio degli studenti universitari di Cagliari. Dieci puntate di un'ora tutte da ascoltare ogni mercoledì a partire dal 2 maggio alle ore 22, e in replica il giovedì alle 10 su www.unicaradio.it e in podcast su www.unicaradio.it/podcasts: dieci tappe di un viaggio tra letteratura e musica in compagnia di jazzisti del calibro di Paolo Fresu (al centro della puntata inaugurale del 2 maggio), Mauro Ottolini, Franco D'Andrea, Enrico Rava, Francesco Cafiso, Enzo Pietropaoli, Stefano Bollani, Maria Pia De Vito e Bebo Ferra, con uno sconfinamento nel campo dell'arte plastica con lo scultore Pinuccio Sciola. Viaggiando a bordo del “Blue Train” conosceremo e analizzeremo la musica e gli artisti che le ruotano attorno attraverso il racconto dei diretti protagonisti e l'ascolto della loro musica, con l'ausilio delle letture di Rita Leone e delle analisi del musicologo Mario Evangelista. Regia a cura di Carlo Pahler. Il pubblico di riferimento è quello degli adulti, senza trascurare i giovani appassionati di musica e i musicisti che, attraverso il programma, potranno approfondire la conoscenza dei temi e dei personaggi al centro di ogni puntata del "viaggio" di "Blue Train".

Dal 9 al 16 agosto a Berchidda la XXV edizione
del festival ideato e diretto da Paolo Fresu
Time in Jazz nel segno del fuoco

Avrà un significato particolare l'appuntamento della prossima estate con Time in Jazz: dal 9 al 16 agosto, il festival ideato e diretto da Paolo Fresu nella sua Berchidda, festeggia infatti la venticinquesima edizione. Una settimana di musica (e non solo) da seguire tra Berchidda e gli altri centri del nord Sardegna coinvolti in questa edizione. Fra gli ospiti internazionali, Bill Frisell, Arild Andersen, Omar Sosa, Trilok Gurtu, Hamid Drake, Anja Lechner (foto); fra gli italiani, invece, Maria Pia De Vito, Antonello Salis, Ettore Fioravanti, Daniele Sepe, Paolo Angeli, Gavino Murgia, oltre allo stesso Paolo Fresu. E dopo la settimana berchiddese, la musica continua con l'ormai immancabile Time in Sassari, il prolungamento di Time in Jazz, quest'anno alla sua sesta edizione, in programma a Sassari, ma con tappe anche a Cheremule, Osilo e Sorso, il 17 e il 18 agosto. continua


Presentato il primo catalogo di una serie dedicata alle esposizioni
ospitate nelle sedi più prestigiose del Comune di Sassari
Elio Pulli inaugura la collana
“Thàmus Arte in mostra”

E' l'esposizione dell'artista Elio Pulli a inaugurare la nuova collana “Thàmus Arte in mostra” dedicata ai cataloghi delle mostre ospitate nelle sale espositive del Palazzo della Frumentaria e della Rete culturale della città di Sassari. L'iniziativa e il primo catalogo sono stati presentati questa mattina a Palazzo Ducale dal sindaco di Sassari, Gianfranco Ganau, dall'assessore alle Culture, Dolores Lai, dal vice presidente e dal direttore generale della Banca di Sassari (partner del progetto) Giovanni Palmieri e Paolo Gianni Porcu, dalla curatrice del catalogo, Simona Campus e, in rappresentanza dell'associazione culturale Arteficio, da Anna Maria Cabras.Il nuovo progetto dell’assessorato alle Culture del Comune di Sassari è legato al marchio Thàmus che già da qualche settimana identifica i principali siti culturali e monumentali di Sassari e presenta sotto un'unica veste la rete culturale della città. continua

Le rilevazioni statistiche mostrano un incremento
dei visitatori nelle località di interesse storico artistico

Turismo culturale in crescita nell'Isola

Turismo e cultura, un binomio ideale per la Sardegna. I turisti sono sempre più orientati verso visite nelle località di rilievo artistico e storico e sempre più attratti da manifestazioni identitarie di grande richiamo e da itinerari culturali, un successo agevolato dalla tendenza alla destagionalizzazione e alla riduzione della durata media del viaggio. Un trend confermato da un’elaborazione dell’assessorato regionale del Turismo, sulla base dei dati raccolti dall’Ufficio Statistico del Ministero per i Beni e le Attività culturali, e confortato dalla soddisfazione delle amministrazioni comunali che rientrano nel circuito delle manifestazioni finanziate dalla legge 7 (quelle identitarie di interesse turistico) e in quello della campagna promozionale dell’Isola che danza.Nel primo semestre 2011 l’Isola ha infatti visto crescere del 20,3% la frequentazione di territori di interesse storico – artistico (da 124.921, nello stesso periodo del 2010, a 150.225). continua

Home Page | arte | letteratura | spettacolo | fotografia | fotogalleria | costume e società | ambiente | agenda | contatti | archivio | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu